breaking news

Augusta| In mostra rari “Santini” del S.Cuore

Augusta| In mostra rari “Santini” del S.Cuore
Attualità
'
0

Una collezione di immagini sacre sul tema del “Sacro Cuore di Gesù” sarà esposta presso l’omonima chiesa parrocchiale in occasione degli annuali festeggiamenti del titolare dal 17 al 25 giugno. L’iniziativa – come riferisce il parroco Don Davide Di Mare – si è resa possibile grazie alla preziosa disponibilità dell’Associazione Culturale “Percorsi Sacri” che si prefigge principalmente di promuovere mostre e conferenze sulla devozione e sulla pietà popolare, organizzare la visita di luoghi di rilevante interesse, favorendo così lo scambio di esperienze e idee tra appassionati e studiosi del settore.

Per gli appassionati di questo genere di collezionismo si prefigura una ghiotta occasione. Le immagini esposte, provenienti dalle raccolte private dei collezionisti Salvatore Enrico Pappalardo e Daniele Pennisi, esprimono l’evolversi dell’iconografia e dell’interesse per questa particolare forma di evangelizzazione popolare. Sono immagini dei vari periodi storici che vanno dal sec. XVIII a oggi; il pezzo più antico è un’incisione a bulino opera di Pietro M. Vitali (1756-1830) riproducente un dipinto del pittore Pompeo G. Batoni. Altri elementi di particolare interesse sono le siderografie e le litografie del sec. XIX e le pregevoli cromolitografie fustellate del primo trentennio del sec. XX.

Tipiche del periodo compreso tra le due grandi guerre e degli anni coinvolti dalla Seconda Guerra Mondiale sono le immagini monocromatiche realizzate con la tecnica della fototipia con colori bruno-seppia e bianco-nero, più economiche ma pur sempre cariche di grande fascino grazie alle tenui sfumature.

A partire dagli anni ’50 dello scorso secolo l’avvento della rotocalcografia e della stampa offset hanno consentito la stampa economica di grandi quantità di santini a svantaggio spesso della qualità della carta e dell’immagine; questa mostra presenta una vasta raccolta di santini di questo genere, sia di tipo seriale (facenti cioè parte di una serie numerata) che di tipo locale (stampate su commissione di enti ecclesiastici e riproducenti un simulacro di culto locale).

Saranno esposti inoltre l’ampia produzione di santini da parte dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano già fin dalla prima metà del XX secolo e alcuni “abitini” che venivano indossati dai soldati al fronte come segno di devozione al Sacro Cuore al quale si affidavano per uscire incolumi dai pericoli della guerra.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *