breaking news

Augusta| In sella a un sogno: progetto ludico -ricreativo per disabili

Augusta| In sella a un sogno: progetto ludico -ricreativo per disabili
Attualità
'
0

“In della a un sogno” iniziativa pro diversamente abili organizzata dall’associazione  20 Novembre 1989 e finanziata dalla Esso Raffineria di Augusta con il contributo della ditta Isme dei fratelli Bramanti.

Un progetto ludico –ricreativo per bambini e ragazzi con disabilità sarà avviato l’11 giugno fino al 31 luglio e si svolgerà nella struttura dell’Adim che si trova in contrada Mortelletto. Il progetto,  intitolato “In sella a un sogno”  è stato presentato nel corso di una conferenza stampa nella sede in cui verrà realizzato. Per 3 giorni la settimana i figli delle famiglie iscritte all’associazione trascorreranno alcune ore in compagnia e in allegria. Si riuniranno il lunedì in orario pomeridiano e il venerdì e il sabato in orario antimeridiano. Il sabato sarà la giornata dedicata all’ippoterapia con i cavalli Luna e Restaire. “In sella a un sogno” sarà realizzato grazie ai volontari della cooperativa “L’albero”. A parlare dell’iniziativa sono stati il vice presidente provinciale dell’associazione 20 Novembre 1989, Sebastiano Amenta, Massimo Salomone, psicologo della cooperativa, Sebastiano Ventura, rappresentante della Esso e Raffaele Aprile titolare dell’Adim. La presentazione del progetto ha avuto luogo alla presenza dei genitori soci dell’associazione 20 Novembre e degli operatori de “L’albero”.

“Non è facile trovare sponsor per iniziative  di questo genere – dice Amenta – sono tante le porte a cui busso costantemente, ma le risposte che accolgono le nostre richieste sono poche”. “Purtroppo – ha aggiunto Salamone – se siamo qui è perché dei vuoti ci sono, i vuoti della politica, quelli della società, i vuoti degli altri. Tutte queste famiglie rappresentano una realtà che è quella della disabilità che vivono giornalmente in modi diversi. Al di là dei proclami di molti, purtroppo, si tratta spesso di una realtà di isolamento inteso, come solitudine. Una delle ragioni principali di questo progetto consiste nel creare spazi relazionali”. Sebastiano Ventura ha portato i saluti di Salvatore Bella, responsabile delle pubbliche relazioni per la Esso Augusta ha evidenziato che la Esso elargisce contributi a iniziative meritevoli a sfondo sociale e che contribuire a far stare bene bambini, ragazzi e persone diversamente abili arricchisce tanto.

[embed_video id=156210]

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com