breaking news

Augusta| Incontro alla Prefettura per discutere del relitto del barcone naufragato nel 2015

17 Febbraio 2018 | by Redazione Webmarte
Augusta| Incontro alla Prefettura per discutere del relitto del barcone naufragato nel 2015
Attualità
0

Il Comitato 18 Aprile ha incontrato il capo di gabinetto della Prefettura di Siracusa per chiedere sostegno alla proposta che da oltre un anno e mezzo il comitato avanza, per far restare ad Augusta il relitto del barcone naufragato il 18 aprile del 2015 a largo delle coste libiche. 

L’incontro si è svolto ieri mattina nella sede della Prefettura di Siracusa, dove i rappresentanti del comitato, di cui è portavoce Cettina Saraceno, sono stati ricevuti dal capo di gabinetto della Prefettura, Giuseppa Maria Spampinato. Nel corso della riunione  si è discusso della  richiesta del comitato  di  permanenza ad Augusta del relitto del peschereccio  in cui perirono, in un naufragio del 18 aprile 2015, nel Canale di Sicilia circa 700 migranti. Il comitato chiede che il barcone non venga   trasferito  a Milano, così come invece prevede un emendamento della legge di Bilancio, approvata a fine dicembre 2017, che impiega la somma di 600 mila euro per l’anno in corso per  dislocarlo  all’università del capoluogo lombardo.

L’obiettivo del Comitato è quello di  realizzare ad Augusta il “Giardino della memoria” nel ricordo  di tutte le vittime del mare e per alimentare la solidarietà e l’accoglienza. La rappresentante della Prefettura ha rassicurato che il prefetto di Siracusa,  Giuseppe Castaldo segue da vicino la vicenda e  rappresenterà, alle istituzioni  competenti, le legittime richieste del Comitato così come aveva fatto, in passato, anche l’ex prefetto di Siracusa, Armando Gradone, il quale già si era espresso in maniera favorevole sul mantenimento ad Augusta del relitto.

Il capo di gabinetto inoltre ha informato i rappresentanti del comitato di aver ricevuto la lettera con cui il sindaco di Augusta, Cettina Di Pietro, a sostegno dell’operato del comitato, il 13 febbraio 2018 ha richiesto di nuovo al presidente del Consiglio dei ministri e ai ministri competenti di far rimanere il barcone ad Augusta, come segno di riconoscimento per l’impegno nell’accoglienza profuso in questi anni  dalla città. Il primo cittadino ha dichiarato  di aver appreso con  stupore della notizia dell’ emendamento in finanziaria per  trasferire il barcone a Milano e a seguito, inoltre,  della mozione di indirizzo presentata da alcuni consiglieri comunali e approvata in aula l’8 febbraio 2018, ha inviato la sua richiesta anche al presidente  della Regione e all’assessore regionale alla Cultura per un loro intervento.

Il Comitato 18 aprile prende atto, con soddisfazione, dell’impegno profuso dal prefetto Giuseppe Castaldo, del sindaco Cettina Di Pietro, del deputato regionale Claudio Fava che ha recentemente presentato un’interrogazione al presidente della Regione e all’assessore regionale alla Cultura, del Consiglio comunale di Augusta che ha approvato, all’unanimità dei presenti,  la mozione di indirizzo presentata in aula dai consiglieri Giancarlo Triberio e Franco Lisitano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com