breaking news

Augusta| Iniziano le riprese del nuovo docu-film di Fine Art Produzioni: “Sicilia Grand Tour 2.0”

Augusta| Iniziano le riprese del nuovo docu-film di Fine Art Produzioni: “Sicilia Grand Tour 2.0”
Cultura
'
0

È cominciata da alcune settimane la pre-produzione del docu-film “Sicilia Grand Tour 2.0”, prodotto da Fine art Produzioni srl e diretto dall’esordiente regista Giorgio Italia, con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.

La storia è ambientata ai giorni nostri. Giorgio (interpretato dallo stesso regista) è un giovane studente universitario. In biblioteca recupera una serie di vecchi volumi: sono pieni di carte, schizzi e disegni. Sono pieni di storie. Il ragazzo è talmente affascinato dal racconto che Jean Houel, pittore francese “culturalmente onnivoro”, riesce a tessere della Sicilia, che decide di esplorare quest’isola, facendo del “Voiage pittoresque des isles de sicilie de Malte et de Lipari” la sua guida. Scoprirà così che le parole di Houel, che definiva la Sicilia “il luogo più curioso dell’universo”, sono ancora oggi veritiere.

Il regista Giorgio Italia

L’itinerario del giovane studente comincia a Palermo, si snoda lungo la costa nord della Sicilia e ne penetra l’entroterra ennese e nisseno; raggiunge il territorio dell’Etna e scende a sud, verso Siracusa, Palazzolo Acreide e l’area iblea, chiudendo sul versante meridionale nei luoghi compresi tra Agrigento e Marsala. A rendere l’esperienza unica e contemporanea, l’incontro con la gente del luogo, che offrirà al ragazzo la possibilità di osservare posti e fenomeni da angolature differenti, cogliendone le sfaccettature.

Ogni tappa viene fissata nella memoria del nostro viaggiatore contemporaneo all’interno di un taccuino digitale, il blog siciliagrandtour.net, uno strumento in grado di metterlo in contatto con sé e con chiunque desideri condividere la sua esperienza.

L’autore e produttore Lorenzo daniele

«Nelle scorse settimane abbiamo avviato la fase di pre-produzione, ovvero i sopralluoghi necessari per la realizzazione del film», afferma l’autore del soggetto e direttore di produzione Lorenzo Daniele, «A partire da settembre cominceremo le riprese, partendo dalla stupenda Valle dei Templi di Agrigento, per proseguire in tutte le altre location siciliane che abbiamo scelto per raccontare il viaggio che il nostro protagonista percorrerà nell’Isola. Le riprese si protrarranno fino a gennaio 2019, perché vogliamo far rientrare nel docu-film diverse stagionalità, includendo il periodo autunnale e invernale».

Santa Flavia, Palermo

Tra le location elette spiccano Palermo e il suo centro storico carico di contraddizioni, l’Etna e le sue bellezze naturalistiche e geologiche, Taormina e Castelmola, Catania e la sua costa ricca di storie di pescatori e creature leggendarie, ma anche luoghi meno noti al grande pubblico eppure carichi di significato nella comprensione di un’Isola multiforme come la Sicilia: è il caso di Noto Antica, vera e propria “bella addormentata” del territorio netino, sito straordinario per storia, paesaggio e natura, eppure ancora poco conosciuto; Sperlinga e il suo straordinario castello;  Bagheria e la sua originale villa “dei mostri” e l’incantevole Santa Flavia; il sito archeologico di Himera e il paese di Termini Imerese; Randazzo, terra di Medioevo e musica.

Valle dei Templi Agrigento

«È nostra intenzione», aggiunge il produttore, «distribuire il film nelle sale cinematografiche italiane, ma anche attraverso canali internazionali con cui stiamo interloquendo; la Sicilia raccontata attraverso un documentario di viaggio, ancora oggi, come nell’Ottocento dei viaggiatori del Grand Tour, suscita un grande interesse e curiosità da parte di distributori stranieri e statunitensi in modo particolare. E poi ci saranno i festival e le rassegne che costituiscono per il genere documentaristico un mezzo di distribuzione efficace e irrinunciabile».

Il film verrà completato entro marzo 2019, quando verrà ufficialmente presentato al pubblico in anteprima regionale, per poi intraprendere un nuovo viaggio: quello attraverso le sale cinematografiche e i principali film festival italiani e stranieri.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com