breaking news

Augusta | La Capitaneria di porto incontra gli alunni della Principe di Napoli

Augusta | La Capitaneria di porto incontra gli alunni della Principe di Napoli
Attualità
'
0

Un incontro formativo per gli alunni della Principe di Napoli con la Capitaneria di porto si è svolto, ieri, nell’auditorium “Giuseppe Amato” che insiste all’interno della cittadella degli studi. Durante la conferenza sono stati affrontati ruoli e funzioni della Capitaneria di porto, in un contesto come quello augustano che è legato al mare e alle sue ricchezze.

Gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di 1° grado dell’Istituto comprensivo “Principe di Napoli”, diretto da Agata Sortino, hanno incontrato il tenente di vascello della Capitaneria di Porto di Augusta, Valeria Asaro nell’auditorium “Giuseppe Amato”. L’incontro formativo si sviluppa nell’ambito delle attività di orientamento relative al progetto Cresco (Come rendere efficaci le strategie della continuità e dell’orientamento), con lo scopo di promuovere tra gli studenti delle classi finali una riflessione sui possibili sbocchi lavorativi che le forze armate possono offrire. Durante la conferenza, sono stati affrontati ruoli e funzioni della Capitaneria di porto, in un contesto come quello augustano che è legato al mare e alle sue ricchezze. I temi della tutela del mare, della protezione dell’ambiente costiero, il controllo della filiera ittica, la sorveglianza delle aree marine protette sono stati presentati agli studenti quali principali compiti della Guardia costiera.

Una riflessione particolare è stata dedicata ai comportamenti da attuare in caso di emergenza in mare con la richiesta di aiuto al numero 1530, il numero blu della Guardia costiera, sempre attivo per la sicurezza in mare. Nel suo intervento il tenente d vascello Valeria Asaro ha dedicato ampio spazio anche ai compiti amministrativi che la Capitaneria di porto assolve quali ad esempio il rilascio delle patenti nautiche. Un passaggio importante è stato rappresentato dalle modalità di arruolamento che hanno interessato gli studenti e chiarito loro le tappe percorribili per l’accesso ai ruoli. Un filmato conclusivo ha mostrato alle classi coinvolte, gli uomini e le donne della Capitaneria “in azione”, con quello che quotidianamente viene svolto a tutela e difesa del mare, delle coste e di quanti interagiscono con questo ecosistema.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *