breaking news

Augusta| La capolista Cisternino espugna il PalaJonio e brinda alla promozione (2-3)

Augusta| La capolista Cisternino espugna il PalaJonio e brinda alla promozione (2-3)
Sport
0

Gara generosa dell’Augusta penalizzata da 3 errori difensivi. Ora per sognare il salto in A1 ai megaresi restano i play off.

Davanti al pubblico delle grandi occasioni l’Augusta “stecca” la partita che valeva una intera stagione. La capolista espugna il PalaJonio (prima sconfitta stagionale interna degli augustani) e virtualmente può festeggiare la promozione nella massima serie.

A quattro giornate dal termine della regular season gli 8 punti di vantaggio sui megaresi sempre secondi, sembrano ormai irrecuperabili. Tre errori difensivi dei padroni di casa, pagati a caro prezzo, regalano il successo ai pugliesi.

La capolista al PalaJonio aveva a disposizione 2 risultati ed ha impostato una gara prevalentemente difensiva. Gli augustani invece per continuare a credere alla promozione diretta erano costretti a vincere. Eppure le premesse per far bene per i neroverdi c’erano tutte. Mister Rinaldi (squalificato ha seguito la gara dal parterre) recuperava Bagatini che aveva scontato la squalifica ma non capitan Diogo Teixeira.

Il tecnico Pablo Parrilla invece ha dovuto rinunciare ai tre squalificati. La partita si mette subito male per l’Augusta, che al 1’ è  in svantaggio, errore in fase difensiva e Picallo tutto solo indirizza verso la porta di Soso, il portiere para la prima conclusione ma nulla può sulla seconda. I neroverdi reagiscono subito e sfiorano il pareggio al 5’ e al 7’ con Bagatini, all’8’ con Soso, ma Lupinella riesce a respingere. Al 9’ arriva puntuale la rete del momentaneo 1 a 1. Rasoterra di Bagatini dal limite dell’area e palla che prima tocca il palo e poi si insacca. Sospinti dal pubblico gli augustani cercano la rete del vantaggio ma Soso perde palla a centrocampo Pina si invola tutto solo verso la porta augustana elude con una finta il tentativo di recupero in extremis di Basso e mette a segno la rete del 1 a 2. L’Augusta non demorde e con insistenza cerca la rete del pari ma la difesa del Cisternino si chiude sempre in maniera ottimale costringendo i padroni di casa a cercare le conclusioni da fuori. Al 16’ ci tenta Bagatini che dopo essersi liberato del suo diretto avversario si accentra e tira in porta ma centralmente. Gli ospiti al 18’ con Picallo su una fulminea ripartenza sfiorano la terza rete. Soso è bravo nell’occasione e riesce a deviare. Al 19’ rasoterra del portiere augustano che impegna Lupinella. Al 19’30 deviazione acrobatica sottoporta di Jorginho che manca di poco il bersaglio.

Nella ripresa il tema tattico della gara non cambia con l’Augusta che gioca prevalentemente nella metà campo ospite e la capolista che chiude ogni varco e punge con le ripartenze. All’11’ ennesimo errore difensivo dei megaresi, Bruno intercetta palla e comodamente mette a segno la rete del 1 a 3. L’Augusta non si demoralizza e accorcia le distanze al 16’ con Creaco. Forcing finale dei padroni di casa che schierano Creaco nel ruolo di portiere di movimento per velocizzare l’azione. Al 17’ Mandelli da pochi passi tira sul portiere e al 19’ Bagatini coglie un clamoroso palo.

L’Augusta generosamente ci tenta sino alla fine di raggiungere quantomeno il pareggio me difendere l’imbattibilità casalinga ma questa volta il miracolo non riesce. Alla fine applausi per tutti da parte dello sportivo pubblico augustano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com