breaking news

Augusta| La Cgil di Augusta chiede ed ottiene una audizione alla Iv^ Commissione “Ambiente E Territorio” della Regione Sicilia

Augusta| La Cgil di Augusta chiede ed ottiene una audizione alla Iv^ Commissione “Ambiente E Territorio” della Regione Sicilia
Sindacale
'
0

Domani a Palermo si discuterà “in merito agli interventi di collettamento e depurazione delle acque reflue nel Comune di Augusta” e esaminerà la risoluzione 25/IV “azioni per la tutela dei comuni colpiti da procedura di infrazione per le mancate bonifiche di discariche contenenti rifiuti pericolosi e non pericolosi”

Lo scorso 29 aprile si è insediato il Direttivo della Cgil di Augusta in presenza del Segr. Gen. di Augusta Massimiliano Arena e del Segr. Gen. di Siracusa Paolo Zappulla. Dopo gli adempimenti di rito, si è discusso delle emergenze economiche, occupazionali, sociali e ambientali della città.

Il Direttivo esprime forte preoccupazione circa lo stato di difficoltà che ogni giorno viene rappresentata dalle tantissime persone che frequentano la sede di Via Colombo 46: -“Non sfugge a nessuno che tutti i settori registrano serie criticità e tutti gli indici sono negativi” “Troppe chiusure e troppi licenziamenti”.

Per tale ragione il Direttivo affida al Segretario il compito di ricostruire il confronto e ricondurre entro le regole del rispetto reciproco, proprie di una comunità civile, il dibattito con l’Amministrazione e con tutti gli attori della società democratica di Augusta. Questa, secondo al CGIL di Augusta, rappresenta la condizione fondamentale per evitare che la situazione già assai disperata degeneri.

E’ intenzione determinata del Direttivo della CGIL di Augusta presentare i propri progetti a tutti gli interlocutori istituzionali, politici, comunità civile perché si superi la spiacevole superficialità che molti facilmente esprimono.

Durante la discussione ampio spazio è stato dato alle problematiche relative all’inquinamento e alle bonifiche. La CGIL ha il dovere di ascoltare le numerose denunce in merito e, ha contestualmente, la responsabilità di andare oltre le denunce per unire e appassionarsi a ricercare le soluzioni ai problemi nella condivisione con chi governa la città e con chi condivide comportamenti univoci, non personalistici, nell’interesse della nostra Augusta che, peraltro, nonostante sia un crocevia produttivo dell’intero Paese Italia, sta correndo il rischio di perdere un pezzo importante del proprio patrimonio qual è il porto commerciale che a causa dei recenti scandali, rischia di perderne la regia trascurando ciò che la legge ha riconosciuto, consegna altrove la responsabilità della gestione dell’Ente.

La CGIL intende sottolineare il risultato conseguito attraverso la richiesta, a firma del Segretario Generale della CGIL di Augusta, di un’audizione alla IV Commissione “ambiente e territorio” della Regione Sicilia ottenuta per il 3 maggio 2016 a Palermo per discutere “in merito agli interventi di collettamento e depurazione delle acque reflue nel Comune di Augusta” e per un esame della risoluzione 25/IV “azioni per la tutela dei comuni coliti da procedura di infrazione per le mancate bonifiche di discariche contenenti rifiuti pericolosi e non pericolosi”. Un risultato importante, al fine di smuovere le acque per il bene di Augusta, che vuole vedere la CGIL a sostegno dell’Amministrazione e di tutta la comunità per mettere chiarezza e ottenere concretezza per la risoluzione di una vergognosa questione che sta stritolando i bisogni dei cittadini di Augusta che vedono i reflui scaricare a mare e soffrono la beffa del pagamento delle sanzioni per mancata opera. E’ paradossale ed intollerabile che Augusta sia un’isola senza mare: per ciò è indispensabile fare sistema e unire le energie di tutti quanti lo vorranno.

A breve la CGIL lancerà una campagna di confronto al fine di unire le energie di coloro che hanno a cuore il bene di questo territorio. Questo è il ruolo che la CGIL vuole avere ad Augusta! E’ indispensabile superare le polemiche sterili ed improduttive e inquadrare i problemi per affrontarli seriamente nel rispetto dei propri ruoli.

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *