breaking news

Augusta| La Corte d’appello di Catania assolve con formula piena l’arch Sebastiano Gulino

Augusta| La Corte d’appello di Catania assolve con formula piena l’arch Sebastiano Gulino
Cronaca
'
0

In primo grado il professionista era stato condannato a 8 anni. La nota pervenuta in redazione a firma del suo difensore Avv. Antonello Forestiere.

“Giovedì 21 aprile 2016 si è concluso dinanzi alla Corte di Appello 2.a Sezione Penale di Catania il processo di appello che vedeva imputato appellante l’augustano Arch. Sebastiano Gulino, condannato in primo grado il 28 maggio 2013 dal Tribunale Monocratico di Augusta per il reato di estorsione ai danni di Natale Di Domenico, legale rappresentante della Soc. Coop. “Nuove Costruzioni” a r.l., alla pesante pena di anni otto di reclusione (di cui tre coperti da condono), all’interdizione della professione per quattro anni, al risarcimento del danno per la parte civile e ad una provvisionale di euro centomila per la predetta società ed euro trentamila per il suo titolare. I fatti contestati nell’imputazione secondo l’accusa si sarebbero svolti dal febbraio 2001 all’ottobre 2003.

Riformando totalmente la sentenza di primo grado, la Corte di Appello invece ha assolto perché il fatto non sussiste l’Arch. Sebastiano Gulino revocando parimenti le statuizioni civili disposte in sede di condanna in primo grado.

Nello stesso processo si appello, la Corte ha emesso sentenza di non doversi procedere in quanto il reato estinto per intervenuta prescrizione nei confronti della coimputata Sequenzia Sonia, in primo grado condannata per favoreggiamento a tre anni di reclusione (condonati). Le arringhe conclusive sono state tenute dall’Avv. Antonello Forestiere e dall’Avv. Giovanni Grasso per l’Arch. Gulino; dall’Avv. Carmen Toro per la coimputata Sequenzia; per la parte civile Di Domenico dall’Avv. Alfio Ugo Pera.

Si chiude così una vicenda che al tempo aveva fatto molto scalpore ad Augusta, nel siracusano e sugli organi di stampa, attesa la notorietà dell’Arch. Gulino quale professionista, avviatasi con il suo arresto il 25 gennaio 2005 a seguito di indagini della Procura della Repubblica di Siracusa e del Commissariato della Polizia di Stato di Augusta. L’Arch. Gulino rimase in carcere per diciasette giorni venendo scarcerato soltanto in accoglimento del ricorso avanzato dal suo difensore Avv. Antonello Forestiere al Tribunale del Riesame di Catania.

Stando all’accusa l’Arch. Gulino, nella qualità di direttore dei lavori di un complesso immobiliare in costruzione ad Augusta per conto della Cooperativa Edilizia Azzurra, mediante la minaccia di non provvedere all’emissione dei SAL, avrebbe costretto Natale Di Domenico, legale rappresentante della Soc. Coop. “Nuove Costruzioni” a r.l. (impresa incaricata della costruzione degli immobili) a corrispondergli somme di denaro pari al 4% dell’ammontare dei singoli SAL per un importo complessivo di euro 41.500.

Proclamatosi sempre innocente, l’imputato aveva ricondotto tali somme a sue lecite spettanze professionali, comprovate peraltro da accordi documentati, relative all’ulteriore e complessa attività di assistenza oltre a quella di direzione lavori che egli aveva espletato negli anni al fine di consentire il buon esito del progetto, oggetto di un grosso finanziamento regionale. Di segno totalmente opposto ovviamente la tesi del suo accusatore Natale Di Domenico.

Il Giudice di Augusta Dott. Montoneri aveva concluso il primo grado con una sentenza di condanna particolarmente pesante che disattendeva completamente tutte le svariate prove, valutazioni tecniche e contabili ed argomentazioni difensive.

La Corte di Appello di Catania ha invece posto la parole fine alla vicenda, ribaltando il giudizio sui fatti ed assolvendo l’imputato con la formula liberatoria più ampia, quella appunto che il fatto del quale era accusato “non sussiste”.

La motivazione della sentenza verrà depositata entro novanta giorni”.

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com