breaking news

Augusta| La Fidapa ha chiuso un anno sociale ricco di iniziative

Augusta| La Fidapa ha chiuso un anno sociale ricco di iniziative
Attualità
'
0

Si è svolta nei giorni scorsi la serata di chiusura dell’anno sociale della Fidapa di Augusta, di cui è presidente Giuseppina Romeo Spina. La cerimonia si è svolta in un noto ritrovo locale. Un bilancio dell’attività espletata nel corso dell’anno sociale 2017-2018, è stato tracciato da Giuseppina Spina, che ha espresso gratitudine nei confronti di coloro i quali l’hanno coadiuvata e in particolar modo le componenti del comitato direttivo e del consiglio: “grazie alla cui collaborazione – ha detto- è stato possibile realizzare un nutrito programma”.

L’anno sociale è stato inoltre caratterizzato da momenti di aggregazione, incontri cerimonie, feste e gite. La cerimonia di chiusura dell’anno sociale è stata  allietata dal concerto “Amuri e duluir. Un viaggio in Sicilia attraverso le note” per pianoforte e canto a cura del maestro Salvino Strano, che si è esibito al pianoforte e della cantante Dominilla Santoro. Il duo, applauditissimo, ha incantato l’uditorio con 17 brani che hanno spaziato dalle colonne sonore di noti film come “Nuovo cinema paradiso” e “Il padrino” ai canti tipici della tradizione siciliana  come “Vitti ‘na crozza” e “Si maritau Rosa”.

“Siamo giunti alla fine di questo anno sociale – ha detto Giuseppina Romeo Spina – e io sono lieta di chiuderlo con voi che avete condiviso con me tanti momenti importanti e significativi della nostra associazione. Tante sono state le attività e le manifestazioni realizzate nel corso di quest’anno sociale da quelle propriamente culturali ispirate al nostro tema nazionale a quelle sociali e ricreative o finalizzate alla solidarietà. Fra le più significative e caratterizzanti per un’associazione femminile come la nostra cito la tavola rotonda svolta il 21 novembre 2017 per ricordare la giornata contro la violenza sulle donne, durante la quale le relatrici: Antonella Bona, Simona Caramagno, Paola Messina, Paola Iacono ci hanno illustrato le cause gli effetti, gli aspetti psicologici, sociali e legali di questo gravissimo fenomeno del nostro tempo. Strettamente con il problema della violenza di genere l’8 marzo, giornata della donna, è stato dedicato alla presentazione di un progetto della federazione europea riguardante l’approvazione di una nuova carta dei diritti della bambina intesa tutelare i diritti delle donne sin dall’infanzia, progetto da realizzare in collaborazione con l’amministrazione comunale e con gli istituti scolastici di primo grado.

Purtroppo – sottolinea Giuseppina Romeo Spina – siamo ancora in attesa della delibera di adozione della carta da parte del Comune, necessaria per poi procedere alla diffusione del progetto nelle scuole. Lo faremo l’anno prossimo. Altrettanto importanti e istruttive sono state le tematiche affrontate in merito alla tutela della salute della donna. Ricordo la conferenza tenuta dal chirurgo plastico Maria Stella Tarico, sulla validità della chirurgia plastica, estetica e ricostruttiva nella cura delle malformazioni congenite o dei traumi causati da malattie o incidenti per migliorare l’immagine e la qualità della vita di ogni donna o uomo che sia vittima. E ancora la conferenza sull’importanza della vitamina P nella cura delle malattie autoimmuni del medico Giusy Manuele, la conferenza sui falsi miti da sfatare in oncologia con particolare riferimento ai tumori del seno, dell’utero e del colon, tenuta dalla dottoressa Giulia Fichera che ha dato molti utili suggerimenti sulla prevenzione e sulle terapie atte a sconfiggere i più diffusi tumori femminili”. E infine la conversazione di Cristina Tornali su benessere nella terza età.

Nell’ambito delle attività culturali la presidente ha ricordato la presentazione del libro della scrittrice augustana Antonella Salamone dal titolo “Diversamente madre” e quella più recente di Giulio Perini del libro “Stampalia”. “Altrettanto interessante sotto il profilo socio –culturale – aggiunge Romeo Spina – è stata la visita effettuata a Modica in occasione della sagra della cioccolata. Da non dimenticare la relazione di Giuseppe Carrabino, presidente dalla Società augustana di storia patria, che ci ha fatto rivivere i suoni e i riti della Settimana Santa ad Augusta fra passato e presente, fra tradizione d innovazione. Non sono mancate le occasioni di intrattenimento e convivialità, il torneo di burraco in favore de Il Buon Samaritano, la suggestiva cerimonia  e poi ancora l’Open day, che Giuseppina Romeo Spina ha definito il fiore all’occhiello dell’anno sociale, che nei locali del circolo Unione ha aperto all’esterno le porte della Fidapa per farne conoscere, la propria realtà, gli scopi, le attività realizzate e i progetti ancora da concretizzare e che per l’occasione ha allestito una mostra di manufatti realizzati da donne augustane.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com