breaking news

Augusta| La Marina militare intenzionata a favorire il restauro di Torre Avolos

21 Dicembre 2017 | by Redazione Webmarte
Augusta| La Marina militare intenzionata a favorire il restauro di Torre Avolos
Attualità
'
0

La Marina militare di Augusta ha avviato fattive interlocuzioni per tastare la disponibilità di risorse finanziarie e professionali, con l’obiettivo di predisporre un intervento di restauro del monumento. Il bene, infatti, fa parte del patrimonio indisponibile dello Stato ed è attualmente detenuto dalla direzione del Genio militare per la Marina di Augusta.

In merito allo stato di degrado e al disfacimento di torre Avolos  segnalato da Italia Nostra,  la direzione del Genio militare per la Marina di Augusta ha attivato, il 23 novembre scorso, le procedure per la valutazione dell’interesse culturale del monumento ai sensi dell’articolo  12 del codice dei Beni culturali. La Torre, quale bene culturale, difatti è stata catalogata dalla Soprintendenza di Siracusa e risulta dal 2003  nel catalogo regionale e generale

“Le attività di tutela dei beni culturali che insistono sul territorio regionale – spiega Jessica Di Venuta, presidente di Italia Nostra Augusta – sono espletate dagli uffici periferici dell’assessorato regionale ai Beni culturali, secondo le prescrizioni del Decreto Legislativo n.42/2004. Nel caso specifico, le incombenze della Soprintendenza di Siracusa sarebbero dunque limitate a sollecitare gli obblighi conservativi dei proprietari e detentori ai sensi dell’ art. 30 comma 1 e dell’art.39 del Codice.

E’ doveroso evidenziare dunque, l’attenzione e l’impegno manifestato dall’Ente detentore, la Marina di Augusta, che ha avviato fattive interlocuzioni per saggiare la disponibilità di risorse finanziarie e professionali, con l’obbiettivo di predisporre un intervento di restauro ed una possibilità di riuso del bene, pur nella considerazione delle particolari problematiche di gestione, accessibilità e sicurezza, dovendosi comunque attraversare un’ area militare per raggiungere l’edificio. Viene confermata la volontà da parte  degli Enti coinvolti,  dalla Marina di Augusta, ognuno per le proprie competenze ed attribuzioni, di lavorare per la risoluzione delle problematiche in argomento, e che la Soprintendenza ha messo a disposizione il proprio patrimonio di conoscenze, documentazione, rilievi è studi sull’edificio”.

Ricordiamo che la direzione generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio del ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, nelle scorse settimane ha posto la propria attenzione verso lo stato di abbandono  di Torre Avolos. Con una nota formale inviata al ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini dalla direzione generale Archeologia Belle arti ha segnalato la condizione di degrado in cui versa il  gioiello di architettura militare del XVI secolo, che rischia di scomparire in fondo al mare. Si tratta di Torre Avolos, monumento che troneggia su un isolotto attiguo al comprensorio di Terravecchia. La direzione ha chiesto però a Italia nostra di prendere diretti contatti con la Soprintendenza ai Beni culturali  di Siracusa.

Lo scorso settembre la sezione augustana di Italia Nostra ha acceso i riflettori sul monumento militare. Torre Avolos si trova in uno stato avanzato di degrado. La Marina militare effettua opera di vigilanza, ma non rientrano nelle proprie competenze le opere di manutenzione.“Ai danneggiamenti accumulati nei secoli – ribadisce Jessica Di Venuta – si aggiunge il degrado dovuto agli agenti ambientali. Mancano infissi, processi di ossidazione, muffe a radici di piante infestanti minano l’intera struttura.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *