breaking news

Augusta| LA SCIAGURA DEI CONIUGI MALLO: UNA TRAGEDIA COMMEMORATA OGNI ANNO DAI FAMILIARI

Augusta| LA SCIAGURA DEI CONIUGI MALLO: UNA TRAGEDIA COMMEMORATA OGNI ANNO DAI FAMILIARI
Cronaca
'
0

Domani i parenti oltre 150 provenienti anche dall’America, Inghilterra e da altre regioni d’Italia si riuniranno per ricordare il luttuoso episodio che colpì l’opinione pubblica siciliana.

Alla presenza di una qualificata rappresentanza istituzionale, avrà luogo domani domenica 13 marzo l’ennesimo raduno dei discendenti della coppia Mallo-Sortino per ricordare il dramma dei loro capostipiti. I parenti, giungeranno dall’America, dall’Inghilterra, dall’Emilia Romagna, dal Friuli Venezia Giulia, dalla Lombardia e da infinite località siciliane. Saranno Sebastiano Bari, il nipote più grande della defunta coppia, e lo zio Domenico Mallo, ultrasettantenne e testimone dell’incidente stradale, a ricordare il doloroso fatto.

All’evento, tra gli oltre 150 parenti, saranno presenti i discendenti della coppia.

LA SICILIA

Nell’immagine i coniugi Mallo e una pagina del giornale “La Sicilia” dell’1 aprile 1960. In cronaca, è riportata la tragica fine di Giuseppe Mallo e del figlio Salvatore, periti in un incidente stradale. Il giorno successivo, riporta ancora il quotidiano, morì Grazia Sortino per arresto cardiaco mentre si recava all’obitorio in visita alle salme dei congiunti.

Il giornale dell’epoca riportò una colossale inesattezza: Salvatore, il figlio dei Mallo, non morì in quell’incidente. I medici, dopo diversi giorni di intensa attività rianimatoria e di oltre tre mesi di ricovero ospedaliero, riuscirono a salvare l’allora ragazzo. Oggi, Salvatore è un brioso nonnetto ottantacinquenne. L’incidente stradale in cui perse la vita Mallo, avvenne nel pomeriggio del 31 marzo 1960 lungo la strada che collega Augusta a Monte Tauro. Dopo un’intesa giornata di lavoro in campagna, il sessantaquattrenne Giuseppe Mallo chiese una passaggio in moto ai suoi figli per raggiungere la loro abitazione di Augusta. Salvatore e Mimmo, non se la sentirono di rifiutare la richiesta dell’anziano genitore. I tre, a bordo della loro “MV 82 Agusta” si incamminarono verso casa, certo ignari della sciagura che da li a poco li avrebbe colpiti. Alla guida c’era l’allora ventinovenne Salvatore. Improvvisamente, dopo una curva, i tre si sono visti piombare addosso, lanciata come un fulmine in senso inverso, la moto “Gilera 150” guidata dal diciannovenne cittadino di Scicli, Francesco Grimaldi. L’urto fu violentissimo. I quattro finirono brutalmente sull’asfalto. Soccorsi dagli abitanti della zona furono condotti in ospedale.

Giuseppe spirò quasi subito. Salvatore fu condotto in camera di rianimazione dove i medici gli attribuirono scarse speranze di sopravvivenza. Si diffuse perfino l’inesatta notizia della sua morte, ripresa anche dai media del tempo. Il ventiduenne Mimmo riportò lievi escoriazioni mentre al Grimaldi vennero riscontrate numerose fratture multiple. Ma la sciagura doveva ancora completarsi. La moglie di Giuseppe, la cinquantasettenne Grazia Sortino, dopo una notte di dolore trascorsa in compagnia dei parenti e degli altri suoi otto figli, la mattina successiva decise di recarsi nella camera ardente dell’ospedale per visitare la salma del marito. All’ingesso del nosocomio, la donna barcollò colpita da un malore. Soccorsa immediatamente e condotta in sala rianimazione, ai medici non rimase che constatarne il decesso per arresto cardiaco.  E’ ormai abitudine consolidata che ogni anno, una nutrita schiera di discendenti della coppia, composta dai due figli ancora superstiti della stessa, dai nipoti e da un consistente numero di pronipoti, si riunisce per ricordare il luttuoso episodio che tanto colpi l’opinione pubblica isolana dell’epoca. Il raduno, termina rinsaldando i legami parentali e rivivendo momenti di intensa condivisione nel ricordo dell’immane disgrazia.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com