breaking news

Augusta| La storia infinita del depuratore

30 Gennaio 2017 | by Sebastiano Salemi
Augusta| La storia infinita del depuratore
Politica
'
0

Il vice sindaco Roberta Suppo, dopo la fumata nera del collaudo. “Situazione inaccettabile il Governo si muova”.

bloggif_5885d3a95cd61Due inchieste giudiziarie, sulle eventuali responsabilità delle precedenti amministrazioni, petizioni, denunce, un vero e proprio tour in città del commissario regionale Vania Contrafatto, ma il fondamentale sistema per la depurazione delle acque reflue di Augusta resta al palo.

E i problemi non finiscono qui: si aggiungono infatti la nomina da parte del governo di un commissario nazionale unico, come previsto dal cosiddetto “Decreto Rilancio Mezzogiorno”, e la più recente bocciatura del collaudo tecnico dell’impianto.

In merito a tali ennesimi intoppi, in data odierna, l’assessore ai Lavori pubblici e vicesindaco Roberta Suppo dichiara: “A nulla o poco più è servito il commissariamento regionale del giugno 2015. Se negli altri Comuni commissariati, infatti, sono state avviate le gare per la realizzazione delle opere, Augusta non ha nemmeno espletato le gare propedeutiche alla progettazione preliminare dell’impianto“. Mentre, su ruolo ed iniziative dell’Amministrazione comunale, precisa: “L’Amministrazione, estromessa da tutte le procedure inerenti alla realizzazione dell’impianto di depurazione, continua a sollecitare nelle sedi istituzionali. A livello regionale e nazionale abbiamo portato avanti, anche grazie ai portavoce del M5S a Roma e a Palermo, tutte le azioni possibili per sbloccare questa situazione. A livello comunale continueremo a vigilare affinché non si ripetano più gli sbagli del passato“.

output_l2vs8d

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *