breaking news

Augusta| L’AUGUSTA SI FERMA IN SEMIFINALE BATTUTA 5 – 1 DALL’IMOLA

Augusta| L’AUGUSTA  SI FERMA IN SEMIFINALE BATTUTA 5 – 1 DALL’IMOLA
Sport
'
0
Coppa Italia Calcio a 5 serie A2. La squadra di mister Rinaldi ha giocato una gara generosa ma decisivi sono stati alcuni errori individuali

La squadra di Vanni Pedrini, dopo l’Olimpus Olgiata, batte anche l’Augusta ed è la prima finalista della Coppa Italia di Serie A2. Un risultato meritato, quello dei rossoblù, che lo scorso anno giocavano in Serie B e che ora sono in lotta per la promozione in Serie A e per la vittoria della Coppa Italia. Cadono invece gli augustani, unica superstite del girone B dopo i quarti. Avvio equilibrato, con una conclusione per parte di Revert Cortes e Diogo, entrambe fuori dallo specchio della porta. Ci prova anche Castagna (4’35’’), ma la sua girata di sinistro termina a lato; più insidioso, poco dopo, il destro di Revert Cortes respinto da Soso, eroe dei quarti di finale. Al 5’45’’, palo esterno colpito di sinistro da Jorginho ma non passa neanche un minuto e l’Imola trova il gol del vantaggio con Marcio che, servito da Vignoli, sblocca il risultato. Revert Cortes sfiora per due volte il bersaglio; in mezzo, l’uscita di Juninho (ex di turno) su Scheleski. Dopo qualche minuto senza emozioni, ci vuole un grande salvataggio di Revert Cortes per impedire a Scheleski – su assist di Jorginho – di siglare il pareggio. A pochi secondi dalla sirena, ancora Scheleski (ieri assente) spaventa il portiere dell’Imola, bravo a deviare in angolo. Ma prima dell’intervallo arriva soprattutto il raddoppio imolese segnato da Castagna, che deve solo spingere in rete l’assist di Revert Cortes. Il secondo tempo si apre con la terza rete dei ragazzi di Pedrini: con Soso fuori dai pali, Castagna intercetta un passaggio in orizzontale di Richichi e fa 3-0. Imola vicina anche al poker, ma Soso respinge il destro di Barbieri. Il 4-0 arriva comunque al 5’40’’: Revert Cortes mette a sedere Soso e dalla linea di fondo serve Marcio, che appoggia in rete. Al 9’55’’, l’Augusta trova il gol che riapre la partita sfruttando un errore di Juninho, che permette a Jorginho di infilare nella porta vuota. I meraresi insistono con le situazioni di cinque contro quattro, ma l’Imola tiene bene e trova anche il 5-1 al 17’42’’ con un tiro libero trasformato da Revert Cortes, che corona una grande prestazione. L’Augusta esce ma a testa alta dalla competizione. Rammarico in casa neroverde per essere arrivati all’importante kermesse con molti, troppi giocatori in precarie condizioni fisiche. Ora l’Augusta deve dimenticare in fretta questa delusione e rituffarsi in clima campionato per conquistare l’accesso ai play off.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com