breaking news

Augusta| Le Ali di Azaria: inaugurato il progetto de I Bambini delle Fate

19 Dicembre 2019 | by Redazione Webmarte
Augusta| Le Ali di Azaria: inaugurato il progetto de I Bambini delle Fate
Attualità
'
0

Con un evento che ha portato sul palco bambini, ragazzi e adulti diversamente abili è stato inaugurato il progetto “Le Ali di Azaria”, avviato attraverso la campagna “Sporcatevi le mani” de I Bambini delle Fate.

Tanti donatori hanno contribuito alla realizzazione del progetto “Le Ali di Azaria”, di cui beneficiano bambini, ragazzi e adulti affetti dal disturbo dello spettro autistico e da disabilità psicofisiche e altrettanti che, ancora, vorranno aderire all’iniziativa saranno importanti per il proseguimento e la crescita dello stesso. Per esprimere gratitudine nei loro confronti si è svolto un incontro indimenticabile per le famiglie, per gli operatori e soprattutto per i ragazzi che nei locali della parrocchia di San Giuseppe Innografo si ritrovano per effettuare attività laboratoriali.

Un incontro che ha emozionato i presenti calandoli in un realtà viva ad Augusta, che sempre più persone conoscono e che va avanti grazie alla generosità e alla dedizione di cittadini e operatori che con amore fanno trascorrere dei momenti speciali a bambini, ragazzi e adulti diversamente abili esaltandone le potenzialità. Nel salone della parrocchia di Monte Tauro, concesso da padre Giuseppe Mazzotta, come le annesse stanze parrocchiali, dove si svolgono i laboratori diurni e pomeridiani del progetto è stato ufficialmente inaugurato “Le Ali di Azaria” con l’esibizione musicale di adulti, ragazzi e bambini diversamente abili, diretti dalle insegnanti di canto Rosy Messina e Antonietta Salanitro.

Hanno partecipato all’evento numerose famiglie e i donatori che hanno aderito, finora, alla campagna “Sporcatevi le mani” de I Bambini delle Fate consentendo, ognuno di essi, con 20 euro elargiti mensilmente di realizzare laboratori per diversamente abili.

Il progetto è stato presentato dalla fata Ielsa Speciale che insieme con Samuel Mazzolin, rappresentante nazionale della campagna ha parlato dell’importanza dello stesso. Sono intervenuti Maurizio Benincansa e Sebastiano Amenta, rispettivamente presidente e vice presidente nazionale dell’associazione 20 Novembre 1989, che si batte quotidianamente per la tutela dei diritti di persone con disabilità e che in provincia conta circa 250 associati uniti come un’unica grande famiglia. Il progetto è frutto dell’iniziativa di un gruppo di genitori dell’associazione, guidati dalla fata Ielsa Speciale. L’obiettivo principale è stato quello di creare laboratori diurni e pomeridiani studiati e realizzati da figure professionali e operatori specializzati, in uno spazio vitale, dove bambini e ragazzi con disabilità si ritrovano per condividere la gioia di stare e crescere insieme.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com