breaking news

Augusta| “Mafia e politica” il Pm chiede una pena di 5 anni per Carrubba e Giunta.

Augusta| “Mafia e politica” il Pm chiede una pena di 5 anni per Carrubba e Giunta.
Cronaca
0

Richiesta di condanna a 5 anni di reclusione per l’ex sindaco Massimo Carrubba e l’ex assessore Antonio Giunta, da parte del pubblico ministero Andrea Ursino, sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia di Catania.

Una pena di 5 anni di reclusione per l’ex sindaco Massimo Carrubba e l’ex assessore Antonio Giunta, accusati di voto di scambio e concorso esterno in associazione mafiosa nel processo “Mafia e politica”, chiede il pubblico ministero Andrea Ursino, sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia di Catania. Le richieste sono  contenute nella lunga requisitoria che il magistrato ha presentato per iscritto una settimana fa e di cui, ieri, ha riferito le parti salienti nell’aula della sezione penale del Tribunale penale di Siracusa.

Il pm ritenendo valido l’impianto accusatorio ha formulato le richieste di pena attenuate dalla condotta processuale assunta dai 2 ex amministratori. Il sostituto procuratore della Direzione distrettuale antimafia di Catania ha sottolineato che Massimo Carrubba è stato sempre presente alle udienze. Il reato di voto di scambio si sarebbe consumato in occasione delle elezioni amministrative del 2008 vinte al turno di ballottaggio da Massimo Carrubba. Agli imputati vengono contestati: “contatti personali e telefonici che assicuravano ai mafiosi un filo diretto extraistituzionale tale da rafforzare il loro prestigio e la loro capacità operativa nel settore dei Lavori pubblici”.

Per l’ex consigliere comunale Carmelo Trovato, che deve rispondere solo di voto di scambio aggravato, Ursino ha chiesto una condanna a 2 anni di reclusione. Per Maurizio Carcione il pubblico ministero ritiene si debba applicare l’aumento della pena di 1 anno e 4 mesi sulla precedente condanna riportata nel processo “Morsa”. Aumento di pena anche per i fratelli Ortisi: 1 anno per Sergio e 1 anno e 2 mesi per Tony. Stesso tipo di richiesta anche per Marcello Ferro (aumento di pena di 1 anno sulla condanna processo “Morsa”). Per il collaboratore di giustizia Fabrizio Blandino un aumento di pena sulla precedente condanna di 2 mesi. Richiesta di condanne anche per altri imputati per voto di scambio alle elezioni regionali del 2008: 4 anni di reclusione per Salvatore Alescio, 3 anni e 6 mesi per Tullio Tedesco, l’aumento di 1 anno sulla precede condanna riportata nel processo “Terra bruciata” per Emanuele Gambuzza.

Nella giornata di ieri il collegio, presieduto da Giuseppina Storaci e composto da Nicoletta Rusconi e Alfredo Spitaleri, oltre al Pm, ha ascoltato anche Sebastiano Grimaldi, avvocato di parte civile che rappresenta il Comune megarese e Beniamino D’Augusta legale di Maurizio Carcione. Giorno 21 toccherà agli avvocati Puccio Forestiere  e Salvatore Terrone che curano rispettivamente la difesa di Antonio Giunta e di Carmelo Trovato. L’arringa dei legali dell’ex sindaco Carrubba, gli avvocati Francesco Favi e Attilio Floresta, è prevista nell’udienza fissata per il 18 giugno. Data in cui si esprimerà anche la difesa di Marcello Ferro, a cura degli avvocati Giambattista Rizza e Gioacchino Aiello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com