breaking news

Augusta| Maggioranza abbandona l’Aula, per l’opposizione utilizzo vergognoso delle istituzioni

9 Febbraio 2018 | by Redazione Webmarte
Augusta| Maggioranza abbandona l’Aula, per l’opposizione utilizzo vergognoso delle istituzioni
Politica
0

Si infuoca il clima del Consiglio comunale e una nuova frattura spacca l’Aula. La maggioranza pentastellata dopo aver chiesto, giovedì sera, il prelievo del punto sul Cas (centro di accoglienza straordinaria) per migranti abbandona l’Aula, o meglio, non rientra dopo alcuni minuti di sospensione, determinando così la fine della seduta per mancanza di numero legale dei presenti.

[embed_video id=147903]

Restano tra i banchi nella sala consiliare di palazzo San Biagio solo i consiglieri del M5S, Vittorio Meli e Silvana Danieli e il presidente Sarah Marturana e l’opposizione che a conclusione dei lavori resta nella sala consiliare e tiene una conferenza stampa nell’ala riservata al pubblico.

“E’ stato questo un altro consiglio comunale di cui forse Augusta non aveva memoria” dice il consigliere Marco Niciforo ritenendo assurdo il fatto che sia stata la maggioranza a chiedere il prelievo del punto sul Cas per poi lasciare a metà la discussione seguendo il proprio sindaco che oramai non è solo un graditissimo ospite in Consiglio comunale come dovrebbe essere, ma il padrone dell’Aula che decide orari e argomenti  all’ordine del giorno. “Senza una motivazione a   metà del percorso – sottolinea Niciforo – la seduta viene sospesa e al rientro in aula dei consiglieri la maggioranza risulta assente. Abbiamo forti sensazioni che il problema stia proprio sul punto che il M5S non ha voluto affrontare scappando via dall’Aula.  I cittadini hanno bisogno di conoscere le intenzioni dell’amministrazione comunale e le azioni che ha intrapreso per contrastare il Cas e i centri di accoglienza. Cosa ha fatto il sindaco, Cettina Di Pietro per far valere la volontà del consiglio comunale. Probabilmente il primo cittadino considera carata straccia il documento approvato nei mesi scorsi dall’Aula”.

“I cittadini si chiedono il motivo per cui  in un punto di sbarco come Augusta si debbano istituire altri centri di accoglienza” dice il consigliere Vincenzo Canigiula mentre Alessandro Tripoli ritiene che ieri sera sia emerso un dato politico di utilizzo “vergognoso” delle istituzioni. Secondo il consigliere Giancarlo Triberio il M5S sa cosa fare solo quando sta all’opposizione e non sa amministrare quando sta al vertice di un’istituzione.

Il capogruppo del M5S, Roberto Casuccio fa sapere che il M5S ha abbandonato l’aula  per dare un forte segnale contro una maniera esagitata ed esagerata di portare avanti i lavori da parte dell’opposizione, “soprattutto del consigliere, Giuseppe Schermi:  afferma Casuccio- che specula sul regolamento chiedendo continuamente di intervenire per fatto grave. Non condividiamo questo modus operandi. Mi sembra inoltre paradossale il fatto che sia proprio la maggioranza che ha fatto dell’abbandono dell’aula una consuetudine a criticare il nostro comportamento. Non avremmo avuto alcun problema nel trattare l’argomento Cas, ma non ci è piaciuto il clima che si è creato.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com