breaking news

Augusta | Maggioranza debole: il bilancio votato in seconda chiamata; il 12 più 1 l’ha garantito Montalto dell’opposizione

Augusta | Maggioranza debole: il bilancio votato in seconda chiamata; il 12 più 1 l’ha garantito Montalto dell’opposizione
Politica
'
0

Per l’approvazione del bilancio consuntivo non si sono presentati in aula i consiglieri Manuel Mangano e Giuseppe Tedesco di “Nuovo passo per Augusta” mentre era presente il consigliere Roberto Conti dello stesso gruppo. A garantire il numero legale per votare l’atto è stato il consigliere Peppe Montalto di Cantiere Popolare che, ad oggi, è ancora parte della minoranza ma che ha fatto gruppo con i consiglieri Tribulato, Amara, Serra e Mariagrazia Patti dando segnali di vicinanza al sindaco Di Mare.

In Aula l’Amministrazione Di Mare si è ritrovata senza maggioranza. E’ accaduto giovedì nella seduta con all’ordine del giorno l’approvazione del rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2020. All’appello mancavano 12 dei 14 consiglieri della maggioranza che si è costituita a sostegno del sindaco, Giuseppe Di Mare all’indomani della sua elezione. Non si sono presentati ai lavori i consiglieri Manuel Mangano e Giuseppe Tedesco di “Passo avanti per Augusta” mentre era presente Roberto Conti che fa parte dello stesso gruppo consiliare. A garantire i numeri per poter approvare il consuntivo nella stessa sera è stato il consigliere Peppe Montalto di Cantiere Popolare. Quest’ultimo, pur collocandosi ancora tra i banchi dell’opposizione ha costruito un progetto politico con i consiglieri di maggioranza Biagio Tribulato, Margaret Amara, Salvatore Serra e Mariagrazia Patti. Montalto ha di recente dichiarato la sua vicinanza al sindaco Giuseppe Di Mare.

La seduta di giovedì sera è stata sospesa per assenza di numero legale dei presenti e un’ora dopo l’atto è stato approvato con 13 voti favorevoli, tra cui quello del consigliere Ciccio La Ferla di “100 per Augusta” presente in seconda convocazione. E i segnali di vicinanza all’amministrazione Montalto li ha dati proprio in questa importante seduta. L’assenza di Mangano e Tedesco, a sei mesi dall’insediamento dell’Aula, ha mostrato, invece, la fragilità della maggioranza, proprio perché, appunto, non è quella naturale del sindaco Giuseppe Di Mare che si sarebbe formata se al primo cittadino fosse stato attribuito il premio di maggioranza, ma quella costituita da accordi post elezioni, o in seguito modificati ,che per mandarla avanti vanno rispettati o accettati. Ma i gruppi che hanno stretto accordi per appoggiare l’amministrazione comunale sono tanti e non è facile assecondarli tutti. Ecco, dunque, i primi segnali di una maggioranza non solida.

Giovedì sera è venuto a mancare il numero legale dei presenti. In seconda chiamata si è presentato in Aula il consigliere “Ciccio La Ferla” di “100 per Augusta” uno dei 5 eletti nelle liste a sostegno della candidatura Di Mare. Una maggioranza di 12 presenti su 24, più uno, ha dato il numero legale per votare in seconda chiamata. Il tredicesimo consigliere è stato, appunto, Montalto presente sin dall’inizio dei lavori. Dell’opposizione al primo appello della seduta erano oltre lui presenti il consigliere Pippo Gulino, che poco dopo è uscito dall’aula e i consiglieri Marco Patti e Chiara Tringali del M5S assenti al momento della votazione. Il presidente del Consiglio Marco Stella ha letto l’atto deliberativo e il verbale della data lettura del verbale della commissione V commissione Finanze e Bilancio.

Il totale complessivo delle risorse del fondo redditi di dubbia esigibilità ammonta a 27 milioni di euro ed è dovuto al mancato incasso dei tributi, in particolare della tassa sui rifiuti (Tati) e quella idrica come ha  sottolineato Gisella Vaccaro, responsabile dell’ufficio finanziario comunale. Il rendiconto è la sintesi della gestione di un anno che ci porta al risultato di amministrazione. Questo risultato per noi, purtroppo, è negativo – ha detto Vaccaro  – perché risente della sentenza numero 4 del 2020 della Corte costituzionale, la quale ci impone di accantonare l’anticipazione per intero da restituire. Noi dobbiamo decurtare questo disavanzo dalla quota capitale che andiamo a restituire sull’anticipazione. Tutto sommato come risultato dell’amministrazione abbiamo l’accantonamento per quanto riguarda il trasferimento dell’Osl (organo straordinario di liquidazione). C’è poi il fondo contenzioso che risulta accantonato e ancora, un fondo per quanto riguarda le partecipate. Oltre agli accantonamenti abbiamo dei vincoli: quello più grosso riguarda il credito sportivo per le somme che non sono state ancora utilizzate”

La presidente del collegio dei revisori dei conti ha  evidenziato le lacune e le criticità che ci sono nel rendiconto del comune di Augusta. “Queste ultime vanno soprattutto ricercate nella mancata riscossione dei tributi. E’ un fenomeno di cui l’amministrazione comunale deve tener conto perché, già nell’arco di 5 -6 anni fino al 2015 tutti i residui sono andati nella procedura dell’Osl (organo straordinario di liquidazione insediatosi dopo la dichiarazione dello stato di dissesto finanziaria da parte dell’amministrazione Di Pietro) dal 2015 ad oggi di un solo tributo abbiamo residui attivi di quasi 25 milioni di euro (ex Tarsu oggi Tari). Sono troppi per un Comune come Augusta. Le criticità del bilancio, dunque, non sono nell’amministrazione della gestione del bilancio, ma occorre porre in essere tutta un’azione volta al recupero dell’evasione tributaria in quanto il Comune uscito è appena dalla straordinaria di liquidazione e quindi si aprono ora tutte le procedure che non sono state esitate dall’Osl. Bisogna agire soprattutto per il recupero dell’evasione tributaria per poter far fronte a tutte le soccombenze cui è soggetto il comune di Augusta. Per quanto riguarda gli accantonamenti sono stati eseguiti secondo la normativa tra cui quello al fondo contenzioso che si ritiene congruo anche se serve sempre incrementarlo. Sostanzialmente – ha concluso la presidente del collegio – sono stati rispettati la legge e i regolamenti previsti dalla contabilità pubblica.

Il consigliere Marco Niciforo ha puntualizzato che il rendiconto di gestione dell’esercizio finanziario 2020 non ha valenza politica perché sostanzialmente è il consuntivo del bilancio della precedente amministrazione. “Nella mia sintesi – ha detto il consigliere di Augusta 2020 che fa parte della maggioranza – ho rilevato punti di criticità. Per quanto riguarda il fondo di dubbia esigibilità: 27 milioni principalmente derivanti dalla mancata riscossione dei tributi ricordo il mancato rinnovo del contratto alla Publiservizi da parte della precedente amministrazione, la decisione di non indire alcuna gara per riaffidare il servizio di riscossione bensì renderlo comunale, quindi interno agli uffici. Era evidente che sarebbe sorto un problema perché i nostri uffici non possono farsi carico di un onere di questo genere non erano preparati non lo sono neanche adesso perché mancano le forze numeriche per affrontare questo servizio. La Tari si ferma poco oltre il 50% e il servizio idrico non arriva neanche a tale soglia Sarebbe stato opportuno mantenere il servizio esterno. Altro punto di criticità ritengo sua la fase del post dissesto. In realtà i debiti non sono stati sanati è successo soltanto che la Osl ha congelato il problema per la durata nella quale la stessa ha operato ma oggi che l’Osl ha cessato la sua attività dopo aver pagato alcuni dei creditori che hanno accettato la transazione al 60% ed ha rigettato la palla nel campo dell’amministrazione sarà quest’ultima da questo momento in poi a dover fronteggiare un problema enorme che è quello dei grandi creditori che non hanno aderito e che rivendicano legittimamente il loro credito”. Dopo l’approvazione del consuntivo il Consiglio comunale ha votato la rettifica del rendiconto 2020 che è consistita in uno spostamento di somme dall’accantonamento ai vincoli.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com