breaking news

Augusta| Migranti approdati Fontane Bianche al porto e poi nei centri di accoglienza

Augusta| Migranti approdati Fontane Bianche al porto  e poi nei centri di accoglienza
Cronaca
'
0

Sono stati trasferiti al porto di Augusta ieri sera 33 migranti di nazionalità irachena e curda rintracciati, prima dell’alba del 24 luglio, nella spiaggia di Fontane bianche. Stanno bene e dopo l’identificazione sono stati trasferiti nei centri di accoglienza della provincia.

A Fontane Bianche i migranti iracheni-curdi  sono sbarcati da una barca a vela monoalbero, proveniente dalla Turchia di colore bianco di cui inizialmente si erano perse le tracce ma che in seguito è stata rintracciata da un pattugliatore della Guardia di finanza di Pozzallo coadiuvata dalla Guardia costiera. A condurre il natante c’erano 3 ucraini identificati quali presunti scafisti dal Gruppo interforze per il contrasto dell’immigrazione clandestina, diretto dal vice commissario Carlo Parini che sono stati fermati e trasferiti ad Augusta, mentre  la barca a vela è stata sequestrata e si trova nel  porto Fosse di Marzamemi di Pachino.

I tre ucraini su disposizione del pm di turno della Procura della Repubblica di Siracusa Andrea Palmieri sono stati reclusi nella casa circondariale di Cavadonna. Dalle testimonianze raccolte il Gicic ha appurato che la barca “Venus 6”, battente bandiera Usa  è partita 6 giorni fa  da un porto della Turchia e i migranti per affrontare il viaggio della speranza hanno pagato  circa 6000 dollari ciascuno per poter effettuare  il viaggio. I migranti sono 18 uomini, 6 donne e 9 minori, tra cui anche una neonata di 4 mesi. Sono in buone condizioni di salute e sono stati trasferiti già nei centri di prima accoglienza della provincia.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *