breaking news

Augusta | Multe a chi abbandona i rifiuti. Inaugurata la compilation degli sporcaccioni

8 Febbraio 2022 | by Redazione Webmarte
Augusta | Multe a chi abbandona i rifiuti. Inaugurata la compilation degli sporcaccioni
Attualità
'
0

Sono già stati immortalati dalle foto trappole i trasgressori del sistema di raccolta dei rifiuti, coloro i quali non si fanno scrupolo di insudiciare il territorio abbandonando sacchi di spazzatura, elettrodomestici, resti di mobilia e suppellettili varie in diverse zone della città, sia centrali sia periferiche. Fioccano, dunque, le prime multe e il sindaco Giuseppe Di mare scrive sui social: “inauguriamo la compilation degli sporcaccioni”.

Entra nel vivo la guerra contro l’abbandono dei rifiuti: acciuffati i primi trasgressori ai quali sono stati inflitte pesanti multe. “Abbandonare rifiuti per strada è un atto criminale, che mette in pericolo il nostro territorio e la salute di tutti. Per questo l’amministrazione sta lavorando ogni giorno per contrastare questo fenomeno e per punire chi continua a fare del male alla nostra città. Con l’installazione di foto trappole sia in ambito urbano sia extra urbano, nelle zone maggiormente colpite dal triste fenomeno dell’abbandono di rifiuti, sono state identificate diverse persone che sono state prontamente multate” è quanto dichiara l’assessore all’Innovazione tecnologica Rosario Sicari che, insieme all’assessore alla Transizione ecologica Concetto Cannavà, nei giorni scorsi, ha comunicato l’installazione del sistema di sorveglianza con foto trappole collocate in diversi punti del territorio comunale.

Sistema che ha già dato i primi frutti e il sindaco afferma suoi social: “inauguriamo la nuova compilation degli sporcaccioni”. “In un paio di giorni – sottolinea il primo cittadino – abbiamo già identificato diverse persone che continuano a trattare Augusta e il nostro territorio come una discarica. Decine di incivili che abbandonano continuamente rifiuti per strada che, abbiamo già provveduto a sanzionare per bene, ma solo questo non basta. Se in città sono presenti delle aree con diversi rifiuti abbandonati, possiamo anche dare la colpa al sindaco, ma dobbiamo prendercela sicuramente con queste persone incivili. Non esistono servizi di pulizia che possano stare dietro a tanta maleducazione ed inciviltà. Quindi che facciamo? Lasciamo che tutta questa indecenza continui o cerchiamo di aiutare Augusta a crescere? La soluzione non è difficile, basta rispettare poche semplici regole”.

Di Mare invita tutti i cittadini a spiegare ai propri parenti, amici e vicini di casa che bisogna praticare la raccolta differenziata bene e che gli operatori ecologici. Di conseguenza, la raccoglieranno regolarmente. Capita, spesso, infatti che i rifiuti separati in maniera non corretta e depositati nei mastelli singoli o carrellati non vengano prelevati dai netturbini perché le varie frazioni dei rifiuti non sono stati correttamente depositati. L’utente trasgressore anziché rimediare non fa altro che alimentare le discariche abusive andandovi a conferire l’immondizia. “Dobbiamo chiedere ad amici, partenti e conoscenti – conclude il sindaco Di Mare – di smetterla di pensare che sia normale buttare i propri rifiuti per strada”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 389

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *