breaking news

Augusta| Nuovo pulmino per il trasporto dei disabili donato dalla Sonatrach

26 Novembre 2019 | by Redazione Webmarte
Augusta| Nuovo pulmino per il trasporto dei disabili donato dalla Sonatrach
Attualità
0

Un nuovo pulmino adibito al trasporto dei disabili, anche in sedia a rotelle, è stato donato dalla Sonatrach Raffineria italiana al Comune. Sarà utilizzato per accompagnare gli utenti del Csr (Centro siciliano di riabilitazione) nella struttura che insiste in contrada Costa Pisone. Ieri mattina la cerimonia di consegna. Soddisfazione e nota polemica dal consigliere Tribulato.

Consegnato ufficialmente in piazza Duomo, nel corso di una breve cerimonia, il pulmino che la Sonatrach raffineria italiana ha donato al Comune di Augusta. Servirà il trasporto dei diversamente abili che si recano al Csr (Centro siciliano di riabilitazione) per sottoporsi a terapia. Il centro è aperto tutti i giorni feriali della settimana: il lunedì, il mercoledì e il venerdì nel pomeriggio e il martedì, il giovedì e il sabato in orario antimeridiano. Il servizio che fornisce il Comune è quotidiano ai diversi utenti che, a seconda delle esigenze, devono recarsi, alcune volte la settimana, al centro. A guidarlo saranno a turno i 4 autisti del Comune, mentre a bordo del mezzo che effettua corse ogni 45 minuti per un totale di 650 chilometri la settimana viaggiano 2 operatori insieme con i diversamente abili utenti del Csr.

Il nuovo mezzo sostituisce quello vecchio, obsoleto che spesso ha determinato un interruzione, anche prolungata, del servizio che risale al 2007 donato dalla stessa raffineria che allora si chiamava Esso. Il nuovo automezzo è stato consegnato ufficialmente in piazza Duomo ieri mattina con l’intervento del sindaco, Cettina Di Pietro, dell’amministratore delegato della società, nonché direttore dello stabilimento di Augusta, Rosario Pistorio e con la benedizione impartita da don Angelo Saraceno, alla presenza, tra gli altri, dell’assessore alle Politiche sociali, Rosanna Spinitta del comandante della Polizia municipale, Angelo Carpanzano e di Angelo Giuseppe Grasso e Nuccio Ventura dell’ufficio relazioni pubbliche della raffineria.

“Il Comune era in possesso di un pulmino, oramai obsoleto che richiedeva continue riparazioni – ha detto il sindaco – di conseguenza, sospensioni, anche lunghe, del servizio e costi per il Comune. Pertanto ha avanzato richiesta alla Sonatrach e in tempi rapidissimi è stato donato questo furgoncino. Non si tratta di una “compensazione” le compensazioni avvengono nei tribunali, ma si tratta dell’essere partecipe di quelle che sono le attività di una società e noi abbiamo ritenuto di dover chiedere qualcosa di veramente utile per i cittadini.

“Siamo convinti che si possa stare insieme sullo stesso territorio e per farlo occorre avere una visione congiunta di futuro, ovviamente con le posizioni differenti, di chi critica e di chi è imprenditore. Riteniamo – ha sottolineato Pistorio – che si possa coesistere, lo si può fare in modo sostenibile guardando al futuro di questa terra. Sono d’accordo a non usare il termine compensazione, noi siamo orgogliosi di dire che non sono attività di compensazione. Siamo diversi dagli altri casi d’Itala, si parla tanto di Ilva, noi non andiamo in quella direzione, la nostra idea è di continuare a operare in modo sostenibile sul territorio contribuendo con questi piccoli gesti”. “Quando si mostra una sensibilità verso i più deboli, in questo caso verso i disabili, è un gesto di civiltà – afferma don Angelo saraceno quando c’è la gratuità è un’altra bella notizia a cui spesso non si crede”.

Consigliere Biagio Tribulato

A margine della cerimonia di consegna arriva una nota polemica e allo stesso tempo di compiacimento per la sostituzione del vecchio mezzo dal consigliere comunale di Attiva Mente, Biagio Tribulato il quale è intervenuto più volte per sollevare i disagi scaturiti dall’interruzione del servizio, sollecitando il Comune a dotarsi di un nuovo mezzo. “Gioisco della scelta dell’amministrazione di dover dotare di un adeguato mezzo per diversamente abili tutti i fruitori del servizio, gioisco perché, finalmente, nonostante gli impulsi e gli indirizzi dati coinvolgendo anche Enti come l’Autorità di sistema portuale che insiste sul nostro territorio solo sulla carta, finalmente è arrivato il mezzo.

Ed è arrivato dalla Sonatrach. Ho sempre ritenuto che la presenza della zona industriale potesse apportare un miglioramento dei servizi da offrire alla cittadinanza con un’ attenta programmazione di quello che serve ad Augusta, da infrastrutture ad impianti sportivi visto il declino che viviamo, ma purtroppo in questi anni è risultato difficile poter dare ristoro ad una città in termini di servizi, perché dall’altra parte si dovevano fare battaglie campanilistiche sulla situazione ambientale, a tal punto che la stessa deliberazione nel suo titolo riporta accettazione donazione, facendo passare in secondo piano che lo stesso sindaco abbia fatto una nota di richiesta del mezzo alla Sonatrach. Unico compito che avrebbe avuto un’amministrazione che tutela i cittadini sarebbe stato fornire un report aggiornato sulla qualità dell’aria monitorando adeguatamente e in maniera costante tutti gli impianti industriali, piuttosto che sposare solo per mera demagogia la questione ambientale”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com