breaking news

Augusta | Orto in condotta alla Principe di Napoli

Augusta | Orto in condotta alla Principe di Napoli
Attualità
0

Avviato dal I Istituto comprensivo “Principe di Napoli”, diretto da Agata Sortino, il progetto Pon “Orto in Condotta”, destinato ai bambini di 5 anni della scuola dell’infanzia del plesso Paradiso, il cui filo conduttore abbraccerà poi la scuola primaria e secondaria di primo grado.

Il I Istituto comprensivo “Principe di Napoli” di Augusta è sempre in campo non solo nel perseguire la crescita culturale degli studenti, ma anche, e soprattutto, nella formazione dei cittadini di domani, consapevoli di quanto sia importante, per il futuro della Terra, e quindi per il benessere di tutti noi, il rispetto e la salvaguardia della natura, che non possono prescindere dal coniugio tra sviluppo economico e sostenibilità dello sforzo produttivo. La scuola ha dato inizio al progetto Pon “Orto in Condotta”, destinato ai bimbi di 5 anni della scuola dell’infanzia del plesso Paradiso, il cui filo conduttore abbraccerà poi la scuola primaria e la scuola secondaria. Nei giorni scorso la dirigente scolastica dell’Istituto, Agata Sortino, alla presenza del sindaco Giuseppe Di Mare, dell’imprenditore Salvatore Giamblanco, che fornirà supporto all’iniziativa, delle insegnanti Alessandra Di Benedetto ed Anna Deluca, della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, che cureranno il progetto, e della docente Jolanda Coralli, della scuola secondaria, ha avvito l’iniziativa. La preside crede fermamente nella proficuità di tale idea, conscia del fatto che: “è proprio sui più piccoli che si deve puntare se si vuole, davvero, dare un nuovo volto al progresso di un’umanità che custodisca, al contempo, le preziose risorse che la natura ci offre”.

Le insegnanti Anna Deluca e Alessandra Di Benedetto, rispettivamente esperto e tutor del progetto, guideranno i bambini in un percorso di conoscenza scientifica ed ambientale, al fine di sviluppare e potenziare le abilità percettive, linguistiche, creative ed intellettive. “Lo scopo – spiegano – è quello di renderli partecipi di un’esperienza che li possa aiutare a comprendere, sin dalla tenera età, quanto il futuro dell’umanità sia indissolubilmente connesso al prendersi cura della terra, e quindi del pianeta terra, con amorevoli mani, capaci di plasmarla ma non di tramutarla, e men che meno di depauperarla, per ottenerne ricchi frutti che bastino per tutti. L’esperienza diretta si concretizzerà in attività legate ai diversi campi dell’esperienza, con attività laboratoriali strettamente correlate all’osservazione, per stimolare la dimensione di esperienza e creativa. Le attività didattiche si svolgeranno in aula, trasformata in laboratorio, e all’aperto. Si procederà con la realizzazione di un orto, con la piantumazione di piante da orto e da
giardino, dando la possibilità ai bambini di sperimentare, in prima persona, gesti ed operazioni che serviranno a farlo diventare rigoglioso, utilizzando la giusta quantità d’acqua, senza inutili sprechi.

 


Si intende favorire, quindi, ogni connessione tra l’esperienza diretta con la realtà naturale e le modalità di elaborazione, tenendo conto del fatto che il bambino costruisce il proprio sapere sia attraverso l’interazione con l’ambiente, sia facendo proprie le infinite interdipendenze tra i vari sistemi che all’ambiente danno vita. Tutte queste interconnessioni costituiscono un gigantesco mosaico che, alla fine, da forma alla casa di tutti: la Terra. La metodologia utilizzata privilegerà la connotazione ludica, in tutte le sue dimensioni, con funzione cognitiva, creativa ed espressiva, attraverso la scambievolezza, la socializzazione e la collaborazione. Alla scuola secondaria, l’esperienza assumerà una connotazione maggiormente ancorata a parametri scientifici, ed informata ad una più accresciuta sensibilità civica.
“L’uomo – sottolinea la dirigente – non può permettersi di fallire: non ha a disposizione un “pianeta B”!

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com