breaking news

Augusta| Panchine rosse e iniziative di Nesea contro la violenza in collaborazione con club service e la Cri

26 Novembre 2019 | by Redazione Webmarte
Augusta| Panchine rosse e iniziative di Nesea contro la violenza in collaborazione con club service e la Cri
Attualità
0

Contro la violenza alla donne il centro Nesea Augusta ha organizzato una serie di iniziative che si concluderanno domani. Panchine rosse in 4 scuole collocate in collaborazione con i club service  Interact Rotaract Lion’s Inner Well e Croce rossa italiana.

Contro la violenza sulle donne palazzo Zuppello ha ospitato la Conferenza dal titolo “Le conquiste delle donne ieri, oggi e…domani?” promossa dall’associazione Nesea di Augusta in collaborazione con i clubs service Rotaract e Interact. All’interno delle celebrazioni per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, l’evento di domenica ha inaugurato il calendario di appuntamenti che quest’anno Nesea ha promosso in occasione di questa giornata. Tre gli importanti appuntamenti successivi alla conferenza in alcune scuole della città sono state e saranno inaugurate tre panchine rosse donate da Nesea e dai clubs service Interact Rotaract Lion’s Inner Well e Croce rossa italiana, per il cui acquisto si è adoperato il referente del comitato di Siracusa della Cri Biagoo Tribulato.

Con la conferenza moderata dalla Giovane Rossella Messina Nesea ha scelto quest’anno di dare voce alle donne attraverso i ragazzi e le ragazze. La serata è stata aperta dalla poetessa Elisabetta Ternullo che l’associazione Nesea ha scelto come madrina dell’evento. La parola è poi passata a Stefania Caponigro, presidente di Nesea, la quale ha sottolineato che: “ogni anno il 25 novembre diventa un momento in cui ricordare le vittime di femminicidio e accendere i riflettori sul fenomeno della violenza di genere, che come ci riportano i dati statistici, è una vera e propria piaga sociale.

Ma per noi è anche l’occasione per promuovere e raccontare della forza delle donne, ripercorrere le tappe più significative del percorso di emancipazione femminile e puntare il faro sulla necessità della prevenzione culturale. Da qui la scelta di realizzare questa serata con le giovani e i giovani dei clubs Rotaract e Interact e continuare nelle scuole con le inaugurazioni delle panchine rosse. Se è vero ed è vero che la violenza è prima di tutto un problema culturale, è proprio nelle attività educative e di sensibilizzazione che dobbiamo investire tutte le nostre forze per giungere all’affermazione piena e concreta dei principi di non violenza, rispetto e parità”. Sono intervenute successivamente Paola Baio e Vanessa Strazzulla rispettivamente presidente del Rotaract club  e dell’Interact club di Augusta.

I giovani soci dei clubs citati insieme con gli studenti dei vari istituti scolastici partecipanti: “Orso Mario Corbino”, “Arangio Ruiz”, “Principe di Napoli” e “Mègara”  hanno dato preziosi contributi presentando alla platea le storie di alcune donne della storia simbolo della libertà della forza e del coraggio del sesso femminile. Dalla Fallaci raccontata a Franca Viola raccontate dalle giovani rotaractiane Maria Paola e Giulia Malaia raccontate dai giovanissimi interactiani Beatrice, Stefano e Beatrice, Alda Menerini raccontata dagli studenti del Ruiz Ginevra, Anna e Gabriele e poi Miriam Makeba e dalle piccolissime Federica e Silvia studentesse di quinta primaria del Corbino. Stefania D’Agostino vicepresidente di Nesea ha  analizzato, infine, le conquiste della donna nella famiglia, nel lavoro e soprattutto nella lotta alla violenza di genere. D’Agostino ha parlato, quindi, dell’emancipazione femminile e dell’importante lavoro che c’è ancora da fare per smantellare la condizione di assoggettamento della donna ad una società -che la stessa ha definito-bigotta e fallocratica. Ha aggiunto che il progresso c’è stato e che la  conquista di oggi sono tutti i giovani e le giovani ragazze che in occasione della conferenza hanno parlato delle donne , e che al di là delle leggi i riflettori devono essere puntati sulla sfera privata della donna, quella più intima e  e quotidiana, perché è li che la donna deve sentirsi libera. La serata si è poi conclusa con una lettura della giovanissima interactiana Sofia Romano che ha analizzato la figura di Lisa Simpson.

Il calendario di eventi è  proseguito poi la mattina del 25 novembre con l’inaugurazione della panchina rossa donata da Croce Rossa, Innerwell e dalla società, all’Istituto “Orso Mari0 Corbino” innanzi a un pubblico di piccolissimi alunni.  Il dirigente scolastico, Maria Giovanna Sergi ha sottolineato l’importanza  della panchina rossa come simbolo di assenza e di rispetto, atteso che la scuola si deve fare promotrice di messaggi importanti quali la non violenza di genere. L’evento è proseguito in tarda mattinata alRruiz dove insieme al presidente dei Lions club di Siracusa è stata inaugurata un’altra panchina. Il dirigente scolastico Maria Concetta Castorina ha sottolineato l’importanza dell’educazione all’amore e la lotta contro l’odio perché è da questo che scaturisce la violenza. Domani a cura del Rotaract e Interact sarà inaugurata la panchina rossa collocata nella cittadella degli studi per il Liceo Mègara, del dirigente Renato Santoro e il I Istituto comprensivo “Principe di Napoli”, diretto da Agata Sortino.  Tutte le iniziative sono state immortalate negli scatti del fotografo Enrico Petracca.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com