breaking news

Augusta | Pesca abusiva di novellame, sequestro e sanzione

20 Febbraio 2022 | by Redazione Webmarte
Augusta | Pesca abusiva di novellame, sequestro e sanzione
Cronaca
'
0

La Guardia costiera ha sequestrato due chilogrammi di novellame ed ha elevato ai trasgressori del cattura di neonata circa duemila euro di sanzione. Il prodotto ittico è stato sottoposto ad accertamento sanitario nella sede della Capitaneria di porto di Augusta, da parte di un medico veterinario dell’Asp. L’intera quantità, giudicata non idonea al consumo umano, è stata smaltita.

Sequestrati dalla Guardia costiera due chilogrammi di novellame mentre i responsabili della pesca vietata sono stati sanzionati. Ieri durante un pattugliamento delle acque del compartimento marittimo di Augusta, che si estende dalla foce del fiume Simeto al faro della penisola Magnisi – l’unità navale militare CP 525 della Capitaneria di porto di Augusta, in servizio di polizia marittima, ha sottoposto a controllo vari pescherecci che si trovavano sul versante sud di capo Campolato, in località “Acqua Santa”, nel Comune di Augusta. In particolare, i Militari hanno accertato, a bordo di una di tali unità da pesca, la presenza di una rete la cui tipologia di sacco finale è utilizzata per la pesca del novellame – la cui cattura è vietata, in ogni tempo, dalla legge – unitamente ad un secchio contenente circa due chili di “neonata”.

Sia il prodotto ittico sia il sacco, costituente un attrezzo non consentito dalle pertinenti disposizioni, sono stati sottoposti a sequestro ad opera degli agenti della Guardia costiera. Ale persone fermate è stata elevata una sanzione amministrativa la cui misura minima è di circa duemila euro. Il prodotto ittico sequestrato è stato sottoposto ad accertamento sanitario nella sede della Capitaneria di porto di Augusta, da parte di un medico veterinario appartenente al competente servizio dell’Asp: l’intera quantità, giudicata non idonea al consumo umano, è stata smaltita. 

Rimane sempre molto alta l’attenzione della Capitaneria di porto-Guardia costiera di Augusta nel contrasto alla pesca di frodo, prestata per mezzo di una continua attività di vigilanza, mirata al contrasto delle illecite condotte in materia, ed alla tutela della pesca sostenibile e dell’ambiente. Tale attività si pone come obiettivo primario la salvaguardia dell’ecosistema marino che, soprattutto in prossimità della costa, risente pesantemente degli effetti di una pesca effettuata in maniera irriguardosa delle norme.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *