breaking news

Augusta| Pioggia di reazioni alla notizia del mantenimento sede Adsp

1 Novembre 2018 | by Redazione Webmarte
Augusta| Pioggia di reazioni alla notizia del mantenimento sede Adsp
Attualità
'
0

Positiva la notizia della volontà del ministero delle Infrastrutture e Trasporti di mantenere la sede dell’Autorità di sistema portuale del Mare ad Augusta per il mondo politico e sindacale. Per Assoporto: “il risultato auspicato si ottiene quando si combatte con tenacia e convinzione”.  Per Lorena Crisci (Cgil) “è stata resa giustizia alla città”. Il sindaco di Di Pietro e i portavoce nazionali del M5S, Ficara e Pisani ritengono si tratti di: “una prima, parziale buona notizia per Augusta”.

“Questa giusta decisione è il risultato del lavoro di squadra  condotto da Assoporto insieme alla politica nazionale e locale” ha dichiarato Marina Noè, presidente di Assoporto, che proprio sabato scorso aveva incontrato nella sua sede i rappresentanti della deputazione nazionale e   regionale. “Quando  si conducono insieme le battaglie, con tenacia e convinzione,  si arriva ai risultati sperati e  soprattutto si ottiene  giustizia e si ripristina la legalità”.

Marina Noè, anche a nome degli operatori portuali che fanno parte di Assoporto, esprime particolare gratitudine nei confronti del sindaco Di Pietro, del senatore Pisani e il deputato Ficara e di quanti si sono adoperati  con determinazione per arrivare ad un risultato che riconosce ad Augusta quello che è il suo ruolo di porto core assegnatogli dalla Comunità europea.  La nota, a firma del capo di Gabinetto del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è stata inviata al Tar di Catania chiedendo di accettare la cessazione della materia del contendere. Per il prossimo 7 novembre, infatti, al tribunale etneo  è stata fissata la data dell’udienza per discutere, nel merito, del ricorso presentato da Assoporto Augusta.

Per il sindaco di Augusta, Cettina Di Pietro e i portavoce nazionali del M5S, Paolo Ficara e Giuseppe Pisani: “una prima, parziale buona notizia per Augusta e il suo porto in vista dell’udienza al Tar del 7 novembre. In ballo c’è l’assegnazione della sede dell’Autorità portuale di Sistema della Sicilia orientale. Dopo lo scippo a favore di Catania, adesso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha inviato una nota all’avvocatura dello Stato e per conoscenza alla Regione siciliana, nella quale chiarisce la volontà di mantenere la sede  dell’Adsp ad Augusta. Augusta è la sede naturale, individuata nella riforma del sistema portuale del 2016 e dal sistema delle reti Ten T (dall’acronimo britannico reti trans-europee) dell’Unione Europea, che individua appunto Augusta come porto core.  Una decisione – continuano Di Pietro, Ficara e Pisani – che fu sovvertita da un decreto inspiegabile, emanato nel gennaio 2017 dall’ex ministro Delrio in accordo con l’ex governatore siciliano Crocetta. A quel decreto il Comune di Augusta si è opposto e oggi il ministero sottolinea la necessità di ristabilire un semplice principio: quello della logica e della legalità”

Per il deputato nazionale di Forza Italia, Stefania Prestigiacomo il provvedimento che, di fatto restituisce ad Augusta la titolarità della sede dell’Adsp: “rappresenta un successo per il territorio di Siracusa e per quanti si sono battuti per evitare uno scippo tutto “politico” maturato in casa Pd.  Diamo atto al nuovo titolare del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di non aver voluto difendere dinanzi al Tar l’indifendibile, e cioè l’intesa politica fra l’ex ministro Del Rio e l’ex sindaco di Catania Enzo Bianco con lo spaesato presidente ex governatore Crocetta, a danno del più importante porto della Sicilia orientale. Augusta –aggiunge  Prestigiacomo – torna al ruolo che le spetta. C’è molto da lavorare, cominciando dalla rivendicazione della Zes che la nuova giunta regionale, procedendo nel solco della vecchia, vuole sottrarre al territorio megarese che della zona economica speciale, essendo hub europeo, è una sede naturale”.

In merito interviene anche il segretario della Camera del lavoro, Cgil, Lorena Crisci. “Accogliamo con piena soddisfazione – dice- la notizia della divulgazione attraverso un comunicato da parte dell’ufficio di Gabinetto del ministero delle Infrastrutture e trasporti che rende giustizia alla nostra città”. “Pur consapevoli – sottolinea  la sindacalista – che il risultato ottenuto sia frutto della convergenza di più soggetti, politici e non, siamo orgogliosi di rivendicare le innumerevoli manifestazioni promosse sul tema dalla Cgil. Tema sul quale si è molto impegnata la segreteria provinciale con in testa il segretario, Roberto Alosi.  Ci auguriamo che il porto di Augusta in futuro possa fare da volano all’economia locale”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com