breaking news

Augusta| Porto. Don Prisutto: “Colpa dello Stato!”

28 Gennaio 2017 | by Federico Tringali
Augusta| Porto. Don Prisutto: “Colpa dello Stato!”
Cronaca
'
0

L’arciprete di Augusta, don Palmiro Prisutto, ha celebrato la messa in ricordo delle vittime del cancro e dice la sua riguardo allo “scippo dell’autorità portuale durante la funzione.

yap recordingSi è svolta questa sera, alle ore 18.30, presso la Chiesa Madre di Augusta, una messa in ricordo delle vittime del cancro. A celebrare questa messa, che si celebra ogni 28 del mese,  è stato l’arciprete e parroco della Chiesa di Augusta, don Palmiro Prisutto, sacerdote da sempre in prima linea nella lotta contro l’inquinamento che, sin dal suo insediamento, ha voluto istituire questa messa a cadenza mensile per far luce sulle problematiche ambientali di Augusta.

Ecco le parole dell’arciprete pubblicate tramite un post su Facebook:  “Augusta continua ad essere inquinata materialmente e nella mente. Il 28 di ogni mese è il nostro ricorrente “giorno della memoria. Con tutto il sacro rispetto per i morti di Rigopiano, per  le vittime del terremoto in centro Italia e per quelli della Shoah i nostri morti di lavoro e di inquinamento non sono morti di serie B. Questo ‘piccolo’ evento ha riportato all’attenzione nazionale il caso Augusta, richiamando qui le maggiori testate giornalistiche nazionali. Ancora una volta ‘l’invitato eccellente (il Presidente della Repubblica, ndr) sarà reinvitato con una petizione popolare che sarà firmata in chiesa. ”  Non mancano i riferimenti all’incresciosa questione del Porto di Augusta, la cui Autorità portuale è stata assegnata Catania. “Se c’è qualcuno da criticare non è il sottoscritto, ma lo stato con le sue istituzioni,  perchè dal 1979 quando fu lanciato il primo allarme sanitario ha continuato consapevolmente a non intervenire pensando solo ad incassare gli ingenti profitti del porto di Augusta.” (federico tringali)

bloggif_57d1761565634

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com