breaking news

Augusta| Proclmato lo stato di agitazione dei dipedenti portuali

Augusta| Proclmato lo stato di agitazione dei dipedenti portuali
Sindacale
'
0

Le segreterie di Filt Cgil,  Fit Cisl  e Ultrasporti  di Siracusa e Catania, proclamano lo stato di agitazione dei lavoratori dipendenti dell’Autorità di sistema portuale  del mare di Sicilia orientale Augusta e Catania, per mancata applicazione della Contrattazione Decentrata di II livello firmata lo scorso mese di maggio.

Lo stato di agitazione del personale dipendente è supportato dai  fatti avvenuti nei tavoli di contrattazione: a inizio anno la contrattazione di II livello fu sottoscritta fra le parti sindacali,  il presidente dell’Asps  Sicilia orientale Andrea Annunziata,  il segretario generale Carlo Guglielmi; a seguito di criticità sollevate dai sindaci revisori, non fu approvata dal Comitato di Gestione, per cui la contrattazione di II livello fu inevitabilmente modificata.La nuova stesura approvata il 2 maggio 2018, presentata e sottoposta al vaglio del Comitato di gestione e dei Sindaci revisori, in presenza del presidente Annunziata e del segretario generale Guglielmi, ma viene nuovamente respinta con nuove eccezioni e senza il disappunto del presidente e del segretario che nonostante avessero partecipato e firmato la stesura del testo della nuova contrattazione.

“Tutto ciò è una burla  chi di dovere non ha interesse a fare applicare la contrattazione decentrata decentrata di II livello, trovando pretesti, viene leso il diritto dei lavoratori a contrattare un migliore salario” dicono i segretari provinciali di Siracusa -Catania di Filt Cgil,  Fit Cisl  e Ultrasporti, rispettivamente Vera Uccello e Alessandro Grasso, Alessandro Valenti, Mauro Torrisi. Silvio Balsamo, Uccio Lauricella. I sindacati  ribadiscono la legittimità dell’accordo di contrattazione sottoscritto dalle parti e, a tutela dei lavoratori, dichiarano lo stato di agitazione di tutto il personale dipendenti dell’Autorità di sistema portuale Augusta e Catania.

Le segreterie provinciali unitarie di Siracusa e Catania, sperano in un intervento incisivo del presidente Annunziata e del ministero dei Trasporti che finoora non si è ancora pronunciato nel merito; se ciò non dovesse avvenire i lavoratori e le organizzazioni sindacali sciopereranno a oltranza.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com