breaking news

Augusta| Restituito al culto l’ostensorio dei Naviganti

14 Novembre 2018 | by Redazione Webmarte
Augusta| Restituito al culto l’ostensorio dei Naviganti
Cultura
0

Si è tenuto martedì sera, nella chiesa della Congregazione dei Naviganti dedicata a Maria SS. Annunziata, un nuovo appuntamento nell’ambito del Festival della storia patria, storie e Storia di Augusta promosso dalla Società Augustana di Storia Patria.

La serata è stata incentrata sul magnifico “ostensorio raggiato con spighe e roseto” che costituisce il vanto della Congregazione dei Naviganti attualmente presieduta dal governatore Domenico Di Grande. Un ostensorio restituito al culto e all’originario splendore per la munificenza del Lions Club Augusta Host e dalla Stella Maris, entrambi presieduti dal capitano Claudio Russo. Dinanzi a un folto pubblico, Paolo Giansiracusa docente all’Accademia delle Belle Arti di Catania nonché socio onorario della Società Augustana di Storia Patria, ha tenuto una dotta e brillante analisi estetica illustrando le peculiarità dell’opera risalente al 1725, così come attestato dalla punzonatura che reca impressa la bulla della città di Messina oltre alle iniziali del console e dell’argentiere.

Quest’opera – ha detto Giansiracusa – è una summa teologica dove il numero tre, che per il cristiano è simbolo della Trinità, è presenta sin dalla base dove sono raffigurate – a fusione – le virtù teologali: la fede, la speranza e la carità. Al centro, sopra il pomo è raffigurata la scena dell’Annunciazione con l’immagine a fusione dell’Angelo che irrompe nella quotidianità domestica di Maria dove, quasi a protezione, campeggia in alto lo Spirito Santo. Infine, terza ed ultima parte, la teca destinata a custodire il mistero eucaristico presente nell’ostia consacrata. Una teca circondata da spighe e da un roseto.

“Siamo grati a Paolo Giansiracusa per la sua preziosa disponibilità e costante collaborazione, e anche perché proprio il primo numero del Bollettino della Società Augustana di Storia Patria ospita un suo articolo sull’ostensorio dell’Annunziata con un apparato fotografico del nostro socio Corrado Di Mauro” dice Giuseppe Carrabino, presidente della Società augustana di Storia Patria. Al termine della serata ha preso la parola il neo rettore don Salvatore Nicosia che nel ringraziare il Lions e la Stella Maris per il generoso contributo ha espresso particolare gratitudine al professor Giansiracusa per aver offerto un momento di riflessione di grande valore non solo artistico ma anche di fede. Gratitudine è stata espressa dal governatore Di Grande per il munifico dono dei due sodalizi e alla Società Augustana di Storia Patria per il prezioso servizio di ricerca e divulgazione storica, confermando la disponibilità della Congregazione ad ospitare ulteriori iniziative di promozione culturale e di conoscenza del patrimonio artistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com