breaking news

Augusta | Ricorso contro il Comune per mancata assegnazione dell’Asacom agli alunni disabili in base al Pei

9 Febbraio 2022 | by Redazione Webmarte
Augusta | Ricorso contro il Comune per mancata assegnazione dell’Asacom agli alunni disabili in base al Pei
Attualità
'
0

Mancata assegnazione dell’assistenza scolastica Asacom in base al Pei agli alunni diversamente abili che frequentano gli istituti comprensivi della città. Solo tre ore settimanali, che in tanti casi non sono sufficienti per garantire la permanenza a scuola degli alunni con specifici bisogni di un’assistenza alla comunicazione. Alcune famiglie hanno presentato ricorso contro Il Comune ed a supportale c’è, come sempre, l’associazione 20 Novembre 1989.  

E’ stato presentato dal alcune famiglie augustane associate alla 20 Novembre 1989 un ricorso giudiziario nei confronti del Comune avverso la mancata assegnazione dell’assistenza specialistica Asacom agli alunni diversamente abili nelle scuole in base ai piani educativi individuali è stato presentato dal diverse famiglie augustane. L’associazione 20 Novembre 1989li sostiene in questa battaglia legale per avere riconosciuto un diritto fondamentale per gli alunni disabili. “Stiamo supportando numerose famiglie che hanno deciso di adire le vie legali – dichiara il vice presidente nazionale dell’associazione Sebastiano Amenta –  affinché vengano assegnate ai loro figli le giuste ore di assistenza per come sancisce il Pei (Piano educativo individuale(  degli alunni disabili. Attualmente – spiega Amenta – il Comune di Augusta eroga 3 ore settimanali eque per tutti gli alunni con disabilità, servizio fondamentale ed essenziale, senza tenere conto del predominante Pei. Trovo ingiusto che per far rivalere un diritto sacrosanto quello in questione sancito dall’articolo 13 della legge 104/92, bisogna ricorrere ad un tribunale. Tra l’altro il servizio è partito con oltre un mese e mezzo di ritardo, nonostante le interlocuzioni che ho avuto con il sindaco Giuseppe Di Mare la prima settimana del suo insediamento”.

A tal proposito il vice presidente nazionale dell’associazione 20 Novembre 1989 ricorda che il sindaco durante la campagna elettorale: “aveva sposato integralmente un programma sulla disabilità, stilato dal sottoscritto è inserito nel proprio programma di governo”. Tra gli impegni assunti dal candidato che è stato poi eletto sindaco della città, come fa sapere Amenta c’era l’istituzione di uno sportello unico della disabilità, e l’avvio entro i primi 100 giorni del suo mandato del Peba, (Piano di eliminazione delle barriere architettoniche), da attuare in base alla normativa introdotta nel 1986, con l’articolo 32, comma 21, della legge 41, e integrata con l’articolo 24, comma 9, della legge 104 del 1992, che ne ha esteso l’ambito agli spazi urbani. Uno strumento individuato dalla normativa per monitorare e superare le barriere architettoniche esistenti sul territorio, il quale obbliga i comuni ad eliminarli.  Ad oggi nonostante siano trascorsi oltre 400 giorni, non si stata messa in campo alcuna azione”.

Alessandro Settipani vice coordinatore dell’associazione 20 novembre 1989, costretto a muoversi in sedia a rotelle, segnala, infatti, l’impossibilità di usufruire degli attraversamenti pedonali a causa della mancanza degli scivoli sui marciapiedi in alcune zone di Augusta. Aggiunge, inoltre, che è necessario un controllo mirato nei negozi, studi medici, locali e attività che continuano ad aprire nonostante risultino inaccessibili a chi ha problemi di deambulazione. “Urge anche attivare l’assistenza domiciliare- conclude Amenta  e soprattutto i piani personalizzati. Attendiamo fiduciosi che si inizi un percorso virtuoso, per dare un segnale alle persone con disabilità e ai loro caregiver family, non con le parole ma con i fatti, perché ormai di parole ne abbiamo ascoltate tante e da più amministrazioni, se il problema dell’assistenza specialistica scolastica si presenterà anche per il prossimo anno scolastico scenderemo di nuovo in piazza”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *