breaking news

Augusta| AUGUSTA RIMANEGGIATA IN CASA DELLA OLIMPUS OLGIATA

26 Febbraio 2016 | by Sebastiano Salemi
Augusta|  AUGUSTA RIMANEGGIATA IN CASA DELLA OLIMPUS OLGIATA
Sport
'
0

Il tecnico megarese Rinaldi ancora una volta ha gli uomini contati.

Trasferta insidiosa per l’Augusta che sabato sarà impegnata a Roma in casa della Olimpus Olgiata. La corazzata laziale attualmente occupa la terza piazza a pari punti con i neroverdi, che devono però ancora recuperare la gara con il Cisternino. Mister Nino Rinaldi per l’importante scontro diretto non avrà ancora una volta a disposizione tutto il roster. Sono due infatti le assenze pesanti in casa Augusta. Out per infortunio l’attaccante Creaco e l’universale Scheleski, entrambi ancora fermi ai box. Organico  quindi ridosso all’osso per il tecnico dell’Augusta dei miracoli che comunque farà di tutto per conquistare almeno un punto e tenere così  ancora a distanza le dirette concorrenti nella corsa per la conquista di un posto nella griglia dei play off. Avversarie  che con un passo importante e restano incollate al treno degli spareggi promozione, in questa lunghissima bagarre che di certo si protrarrà fino al 2 aprile. Un tour de force quello che attende la formazione megarese in questa ultima parte della stagione. I neroverdi infatti saranno impegnati, a differenza delle inseguitrici, nella tanto ambita Final Eight di Coppa Italia, che arriva in un momento poco felice per i megaresi. “ E’ un momento veramente sfortunato – dice il presidente Andrea Tringali – dopo Jorginho e Creaco, fermi entrambi da due mesi, Scheleski accusa un problema di origine traumatica, anche se meno grave degli altri due compagni e dovrebbe recuperare in più breve tempo, senza considerare le condizioni di capitan Diogo Teixeira, alle prese con problemi al ginocchio. Di certo andremo a Roma per fare la nostra gara. Il campo piccolo da un lato ci aiuta a correre meno e poter difendere meglio, ma loro sono una grande squadra con un organico molto ampio che gli concede tante rotazioni e di respirare noi invece potremo far affidamento su solo quattro effettivi e sui giovani come Carbonaro, non al top della condizione, dopo l’infortunio patito settimana scorsa in Juniores, e Modou, che tanto sta crescendo in questa stagione. Se non dovessimo andare a punti non ne faremo un dramma di certo dobbiamo recuperare ancora una gara e vuol dire che saremo costretti a fare punti con Salinis e Catania in casa e vincere almeno una delle tre trasferte esterne, per mettere al sicuro l’accesso ai play off, sperando di poter contare nel rush finale su tutti i nostri effettivi, poi la piazza poco importa o secondo o quinto posto, le squadre che si qualificheranno avranno lo stesso valore ed i play off sono un campionato a parte”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *