breaking news

Augusta | Risanamento piloni del ponte del Rivellino

Augusta | Risanamento piloni del ponte del Rivellino
Attualità
'
0

Erosi dalle mareggiate durante il maltempo dello scorso autunno necessitavano di messa in sicurezza, due piloni del ponte del Rivellino, risanati a cura di una ditta di Sortino con fondi del bilancio comunale. Lavori predisposti di concerto con il Genio Civile e la Sovrintendenza ai Beni culturali. La struttura necessita, però, di ulteriori interventi per non rappresentare più un pericolo per la pubblica incolumità, che saranno successivamente realizzati.

Il risanamento di due piloni del ponte del Rivellino è stato avviato, nei giorni scorsi, e dovrebbe concludersi a breve. E’ eseguito da una ditta di Sortino per riparare i danni post ciclone Apollo. Si tratta di una messa in sicurezza effettuata in somma urgenza con fondi del bilancio comunale, ma che non è sufficiente per tutelare la pubblica incolumità. Rimane, infatti, in piedi la recinzione per impedire l’accesso ai margini della struttura muraria e in diverse porzioni mancante. I due piloni sono stati, in parte, erosi dalle mareggiate che hanno scavato all’interno degli stessi. Ciò è stato causato, appunto, dagli eventi atmosferici che lo scorso autunno hanno devastato il territorio.

Come sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici Angelo Pasqua si tratta di lavori di manutenzione conservativa del ponte del Rivellino, che sono stati predisposti di concerto con il Genio Civile e la Sovrintendenza ai beni culturali e ambientali di Siracusa. Il risanamento dei due piloni era inserito nell’elenco allegato alla richiesta di stato di calamità relativa ai danni subiti da tutto il territorio da eventi atmosferici, che si sono verificati dal 28 ottobre al 17 novembre scorso, quantificati in un totale di 3 milioni e 400 mila euro. Sul ponte del Rivellino rimane la sicurezza per la circolazione dei mezzi e la necessità di tutelare il bene, di importanza storica. Un altro intervento di risanamento della restante struttura muraria si rende, però, necessario per eliminare la rete di protezione. Di ciò, come riferisce l’assessore Pasqua, si è discusso durante il sopralluogo effettuato sul posto dal Genio Civile e dalla Sovrintendenza in seguito al maltempo.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 575

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *