breaking news

Augusta| Rottura di un tubo del pozzo dei giardini pubblici.

30 Dicembre 2018 | by Redazione Webmarte
Augusta| Rottura di un tubo del pozzo dei giardini pubblici.
Attualità
0

L’ennesimo problema al pozzo della villa comunale ha causato una carenza idrica in Augusta Isola. Questa volta non si tratta di un guasto alla pompa di rilancio del pozzo, ma della rottura di una tubazione che schizza acqua allagando la zona circostante.

La rottura di un tubo del pozzo dei giardini pubblici sta creando disagi. Il problema si è presentato ieri e per risolverlo sono accorsi prontamente gli operai della squadra lavori del Comune. Il danno sembrava essere stato riparato invece, stamattina, il prezioso liquido ha continuato a sgorgare dalla condotta. I cittadini, in particolare coloro i quali vengono con regolare cadenza penalizzati dal mal funzionamento del pozzo, lamentano la mancata definitiva soluzione del problema non imputabile alla responsabilità degli amministratori ma alla vetustà della struttura.Da tempo si chiedono soluzioni definitive che tardano ad arrivare.

L’ultima e persistente carenza idrica si è presentata lo scorso maggio ed è stata così grave da far insorgere un gruppo di augustani, gestori di bar e ristornati, negozianti e genitori di alunni delle scuole comunali, che si sono costituiti in comitato spontaneo e hanno dato vita a 2  sit-in, il primo in piazza Carmine davanti alla stazione dei Carabinieri per presentare esposto, l’altro, alcuni giorni dopo, in piazza Duomo. Gravi disagi ha creato allora la mancanza d’acqua a famiglie con persone malate e disabili ai quali va garantita continua assistenza igienico –sanitaria. La gente è talmente scottata da temere che una situazione del genere possa ripresentarsi. Per tale ragione anche la rottura di un tubo allarma e la necessità di trovare soluzione definitiva al problema è stata rappresentata, più volte, anche in sede di Consiglio comunale.

Il sindaco, Cettina Di Pietro, nel puntualizzare che l’inconveniente che si è venuto a creare sabato prescinde dal corretto funzionamento delle pompe di rilancio del pozzo assicura che il danno verrà a breve riparato definitivamente.  Intanto per creare nuove fonti idriche potrà essere disponibile la somma di un  milione di euro,  per risolvere le criticità che attanagliano il territorio megarese, soprattutto nel periodo estivo. Tale somma potrà essere utilizzata dal Comune grazie a un accordo che, quest’ultimo ha siglato con l’’Autorità di sistema portuale del mare della  Sicilia orientale. A sottoscriverlo sono stati il sindaco, Cettina di Pietro e il presidente dell’Adsp, Andrea Annunziata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com