breaking news

Augusta | San Domenico ritorna tra la folla, con eventi religiosi e ludici

Augusta | San Domenico ritorna tra la folla, con eventi religiosi e ludici
Attualità
'
0

Conclusi i festeggiamenti in onore del patrono San Domenico all’insegna della tradizione interrotta dall’emergenza Covid. L’ultima festa risaliva, infatti, al 2019. Ripristinati vecchi riti mentre le manifestazioni collaterali e le bancarelle hanno esaltato l’aspetto ludico – ricreativo. Successo, ieri, per il concerto di Dolcenera.

Con l’uscita trionfale del Santo Patrono, che dopo tre anni è tornata ad emozionare i cittadini e la successiva processione che ha percorso le principali vie di Augusta isola, le celebrazioni in onore di San Domenico si sono svolte all’insegna di quella normalità che tanto mancava, sottratta dalla pandemia. “In questi giorni abbiamo portato San Domenico in giro per la città. Adesso conclusi i festeggiamenti ognuno di noi deve portare San Domenico nel cuore. Portarlo nei luoghi di lavoro, nelle nostre case, nelle nostre vite, nella nostra quotidianità perché ognuno di noi possa tornare a sperare. Continuiamo ad affidare a lui la nostra vita e la nostra Augusta” ha scritto il sindaco Giuseppe Di Mare sui social.

Il primo cittadino, ieri, al culmine della processione, ha espresso gratitudine a coloro i quali si sono adoperati per la riuscita della festa. Ieri sera  è tornato anche l’omaggio floreale dal parte del presidente del Consiglio comunale, Marco Stella, a nome di tutti i consiglieri, al Santo cavaliere di Guzman, omaggio consegnato al passaggio del simulacro da via Roma davanti palazzo San Biagio, dove ha sede l’aula consiliare. Lunedì in occasione della processione del braccio reliquiario del Santo è stato ripristinato l’antico cerimoniale dell’uscita delle autorità dal palazzo comunale per raggiungere la chiesa del patrono. Ieri mattina solenne concelebrazione eucaristica con panegirico del Santo. Il sindaco Di Mare ha offerto un cero votivo a San Domenico perché protegga e custodisca la città.

Una grande festa quella di quest’anno, con luminarie, eventi sportivi, spettacoli e concerti, bancarelle (seppur in numero ridotto) e giostre. All’interno dei giardini pubblici sono state montate le attrezzature, acquistate lo scorso autunno dal Comune, per la protezione civile: una tenda pneumatica da primo soccorso e una cucina da campo. Dalla sala operativa sono state coordinate tutte le operazioni di chiusura strade e assistenza alla popolazione durante i festeggiamenti. Il piano straordinario di viabilità, regolato da diverse ordinanze, ha dato i suoi frutti, considerata la larghissima affluenza di persone giunte da ogni parte della Sicilia, della Calabria e non solo, in particolar modo lunedì per assistere al concerto dei Nomadi. Ieri sera spettacolo di musica e cabaret con l’esibizione di Cristiano Di Stefano, Carmelo Caccamo e Dolcenera che ha coinvolto e catturato il pubblico.

Un servizio di bus navetta è stato attivato per permettere ad augustani e non di raggiungere i luoghi della festa. In campo oltre 50 uomini tra vigili urbani e volontari. Le giostre sono state allestite in una delle piazze di viale Bruno Buozzi. Come ha fatto sapere l’assessore alla Polizia municipale, Giuseppe Carrabino, dopo il pronunciamento della commissione Pubblici spettacoli, lunedì è stato possibile dare al via al parco divertimenti nell’ambito dei festeggiamenti di San Domenico nell’area destinata al mercato settimanale del giovedì. Pertanto il mercato di domani 26 maggio è sospeso e sarà recuperato giovedì 2 giugno. Il nutrito programma dei festeggiamenti è stato caratterizzato anche da sportivi: un torneo di pallavolo a cui parteciperanno gli alunni delle scuole secondarie di primo grado, una biciclettata ecologica, a cura dell’associazione “Genitori e figli – Unitevi a noi”, una gara di ciclismo interrotta a causa della caduta di un corridore e un torneo di padel.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *