breaking news

Augusta | San Sebastiano riposto nella cappella. Vigili urbani sempre in prima linea

24 Gennaio 2022 | by Redazione Webmarte
Augusta | San Sebastiano riposto nella cappella. Vigili urbani sempre in prima linea
Attualità
'
0

Si sono concluse ieri le celebrazioni in onore di San Sebastiano, compatrono di Augusta e protettore dei vigili urbani Richiusa la cappella che, secondo un antico cerimoniale, nel ricordo del ruolo di San Sebastiano quale protettore della città, il sindaco ha aperto. Si tratta della cappella che nella chiesa di Sant’Andrea custodisce il simulacro del Santo in attesa della riapertura della chiesa del Santo martire, chiusa al culto dalla seconda metà degli anni settanta.

Il servizio dei vigili urbani nella quotidianità e durante le emergenze degli incendi estivi e dei nubifragi dei mesi ottobre e novembre, è stato oggetto dell’interventi del comandante facente funzioni della Polizia municipale Maria Concetta Boschetto e del sindaco Giuseppe Di Mare durante la celebrazione in onore di San Sebastiano. Regista attento e puntuale dei festeggiamenti, l’amministratore parrocchiale padre Shantha Perera, nei confronti del quale l’assessore alla Polizia municipale Giuseppe Carrabino ha espresso gratitudine. “Come non ricordare l’azione pastorale di padre Shantha che ha fatto di questa chiesa un luogo di aggregazione non solo della comunità parrocchiale ma anche della realtà cingalese presente in città. Una realtà dove convivono musulmani, buddisti e la minoranza cristiana” ha detto Carrabino il quale ha rammentato, inoltre, l’attenzione delle donne e uomini della polizia municipale, manifestata anche in occasione della ripristinata iniziativa della “Befana del Vigile Urbano”. Un’ iniziativa che ha determinato una inaspettata raccolta di generi alimentari donati alla Caritas della parrocchia di San Sebastiano e una gran mole di materiali di cancelleria.

I festeggiamenti del compatrono di Augusta, promossi dalla parrocchia in sinergia con l’assessorato alla Cultura ed il comando di Polizia municipale che si sono conclusi ieri con la solenne celebrazione eucaristica presieduta da don Marco Politini, si sono svolti, pur con le limitazioni imposte dalla pandemia, nel rispetto della tradizione. Nel corso delle celebrazioni secondo un antico cerimoniale, nel ricordo del ruolo di San Sebastiano quale protettore della città, il sindaco Giuseppe Di Mare il 19 gennaio ha proceduto all’apertura della cappella che nella chiesa di Sant’Andrea custodisce il simulacro del Santo in attesa della riapertura della chiesa del Santo martire, chiusa al culto dalla seconda metà degli anni settanta. Cappella che è stata richiusa ieri.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *