breaking news

Augusta| Senz’acqua, ancora oggi, l’Isola: conclusa attività ispettiva del pozzo

23 Ottobre 2019 | by Redazione Webmarte
Augusta| Senz’acqua, ancora oggi, l’Isola: conclusa attività ispettiva del pozzo
Attualità
0

Senz’acqua anche oggi la maggior parte delle utenze di Augusta Isola. Video ispezioni in corso da 2 giorni la situazione dovrebbe normalizzarsi entro domani mattina, assicura il sindaco, Cettina Di Pietro. Garantita l’erogazione idrica nelle scuole.  Per i consiglieri Tribulato e Pasqua sarebbe stata indispensabile l’erogazione a mezzo autobotte per far fronte ai disagi di tutta l’utenza.

Proseguono i lavori nel pozzo comunale: nella serata di ieri, dopo l’interruzione tecnica della video ispezione dovuta all’eccessiva torbidità dell’acqua oltre i 100 metri di profondità alle 19 i tecnici hanno potuto riprendere l’attività che ha consentito di individuare una lieve fessurazione. Lo rende noto il sindaco Cettina Di Pietro, presente, stamattina, al cantiere. L’attività ispettiva è terminata, secondo quanto fa sapere il primo cittadino   e si sta provvedendo al rimontaggio delle pompe, che i tecnici contano di ultimare entro le 13.  “A seguire – dice il sindaco – il pozzo verrà spurgato per le due/tre ore successive e, non appena sarà verificato lo stato di limpidezza dell’acqua, verrà immessa in rete. Nelle successive ore verranno ripetute le analisi già effettuate, per una maggior sicurezza. Salvo imprevisti, pertanto, la situazione dovrebbe rientrare nella normalità entro domattina. Fin da stamattina stiamo provvedendo, comunque, a garantire l’acqua nelle scuole interessate dal problema”.

L’erogazione idrica è stata sospesa, a tratti, da giorno 21 per consentire ispezioni al pozzo della villa comunale che alimenta Augusta isola. Interventi necessari per appurare le cause che hanno reso, nei giorni scorsi, l’acqua torbida. La video ispezione è stata effettuata dalla Geomar, che lo scorso maggio si è aggiudicata il servizio di manutenzione straordinaria della rete idrica, affidato dal Comune, nell’ambito dell’Accordo quadro. Non mancano le lamentele dei cittadini, ma questa volta non si tratta del solito  guasto alle pompe che in passato ha lasciato più volte i rubinetti a secco ma di un intervento per individuare l’origine della non limpidezza dell’acqua. I consiglieri comunali di Attiva Mente Biagio Tribulato e Angelo Pasqua sostengono che sarebbe stata indispensabile e da Paese civile l’erogazione dell’acqua a mezzo autobotte per far fronte alla carenza che sta creando disagi ai cittadini soprattutto ad anziani e  attività commerciali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com