breaking news

Augusta| Sognando Itaca: veleggiata con il sorriso dei malati di leucemia.

Augusta| Sognando Itaca: veleggiata con il sorriso dei malati di leucemia.
Attualità
'
0

L’Itaca Day si è svolto ad Augusta, dove ha sostato l’imbarcazione a vela “Sognando Itaca”. Il natante approdato nel porto Xifonio e l’unità a vela “Stella Marina” della Marina militare hanno imbarcato una quarantina di persone, adulti e bambini tra cui malati di leucemia, per una veleggiata sino a forti Garsia e Vittoria.

Il “Progetto Itaca”, strettamente legato all’Aila, (Associazione Italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma) nasce nel 2007 nei laghi di Brescia, da un’idea di un giovane paziente, amante della vela, che purtroppo non ha vinto la sua battaglia contro la malattia. Dal 2009 è diventata l’iniziativa centrale della “Giornata nazionale contro le Leucemie linfomi e mieloma”. Anche la tappa augustana ha regalato forti emozioni ai membri dell’equipaggio, lontani dai luoghi di cura e in un contesto in cui i ruoli possono essere ribaltati; chi conduce la barca, infatti, è il malato, mentre medici e infermieri lo assistono nelle manovre. Protagonisti del viaggio: skipper professionisti, pazienti in fase riabilitativa, medici, infermieri e psicologi. Tutti insieme con un unico obiettivo: diffondere nei centri ematologici italiani il progetto con il potere della vela-terapia sulla vita dei malati ematologici.  L’Itaca Day ha avuto luogo ad Augusta giovedì.

L’imbarcazione approdata nel porto Xifonio, messo a disposizione dalla famiglia Fazio, ha portato a bordo per un giro indimenticabile adulti e bambini, tra cui malati di leucemia che hanno fatto una veleggiata sino a forti Garsia e Vittoria. La Marina militare ha partecipato con la barca a vela“Stella Marina” per accogliere i numerosi partecipanti. Anche il Gruppo Barcaioli ha impiegato i propri mezzi. L’”Itaca Day si è concluso di sera con una conferenza stampa- incontro che ha visto intervenire: Salvo Madonia, amministratore delegato del “Porto Xiphonio Augusta”, il sindaco Cettina Di Pietro, il senatore Giuseppe Pisani, l’ammiraglio Andrea Cottini, comandante di Marisicilia, l’equipaggio della barca a vela “Stella Polare” della Marina, Dario Genovese, direttore della struttura trasfusionale dell’Asp di Siracusa, Daniel Lovato, responsabile del progetto “Itaca”, Claudio Tardonato, presidente Ail provinciale di Siracusa Salvatore De Luca, rappresentante Sonatrach Augusta. L’incontro è stato moderato da Giuseppe Tringali che ha aperto i lavori, parlando del progetto.

“I pazienti – hanno spiegato i promotori dell’iniziativa per toccare i vari porti d’Italia si trovano ad affrontare un mare aperto, sconosciuto e pieno di insidie. Durante il viaggio scoprono nuovi territori, nuove amicizie e, di conseguenza, anche un modo diverso per affrontare e superare gli ostacoli. “Obiettivo del progetto, quindi è migliorare la qualità della vita dei pazienti ematologici e diffondere la vela-terapia in tutti i centri ematologici italiani collocati in prossimità di un mare o di un lago –  ha evidenziato Daniele Lovato, responsabile del progetto e comandante della barca a vela- si tratta di un percorso di riabilitazione psicologica per migliorare la qualità di vita dei pazienti. Non ci si può prendere cura del paziente solo dal punto di vista fisico, ma a 360 gradi e introdurre con queste iniziative un percorso di cura più completo cercando di regalare ai pazienti un momento di quotidianità e un sorriso e portando nella normalità anche i lor genitori e figli”.

La barca a vela “Sognando Itaca” naviga lungo le coste italiane, in un percorso di 7 tappe iniziato a Napoli il 3 giugno, passando da Salerno, Cetraro Marina, Reggio Calabria, Augusta, intrattenendosi nella cornice del porto Xifonio, proseguirà per Catania fino a Palermo.  “Vedere i pazienti sorridenti e felici ci riempie di gioia” ha detto  Claudio Tardonato, presidente Ail di Siracusa evidenziando la necessità di far funzionare meglio il reparto che al Muscatello hanno i malati di leucemia. Il senatore Pisani ha fatto sapere di avere interloquito con l’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza sollecitando la destinazione di risorse per attivare e con i posti letto a essi assegnati i reparti di Oncologia ed Ematologia, previsti per l’ospedale di Augusta.

Il sindaco Cettina Di Pietro ha manifestato entusiasmo per l’iniziativa lo stesso che ha visto negli occhi dei partecipanti alla veleggiata. Il primo cittadino nell’evidenziare la triste realtà che vive la cittadina megarese, dove si registra un alto tasso di malattie tumorali, ha puntualizzato che nel nosocomio locale non ci sono solo criticità ma anche servizi che funzionano bene.  “Ci ripaga il sorriso e la felicità dei ragazzi che sono stati oggi in barca” ha detto l’ammiraglio Andrea Cottini, comandante di Marisicilia. “L’Asp sta compiendo sforzi per attivare l’unità di Ematologia all’ospedale Muscatello – ha sottolineato Dario Genovese, direttore della struttura trasfusionale dell’Asp di Siracusa – è importante trovare un centro di cura non solo per i paziente ma anche per i familiari”.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com