breaking news

Augusta | Stop per l’anno 2021 alla Tari per diverse categorie commerciali. L’atto passa in un’Aula disertata da quasi tutta l’opposizione

Augusta | Stop per l’anno 2021 alla Tari per diverse categorie commerciali. L’atto passa in un’Aula disertata da quasi tutta l’opposizione
Politica
'
0

Cancellata la Tari per l’anno 2021 per diverse categorie commerciali colpite dalla pandemia. Due milioni di euro per esonerarle dal pagamento e per ridurre la tassa sui rifiuti ad alcune utenze domestiche. Il relativo atto è stato approvato dal Consiglio comunale. Assente l’opposizione eccetto il consigliere Montalto, che ha garantito i numeri alla maggioranza. Un momento storico è stato definito dal sindaco Di Mare.

Le attività commerciali colpite dall’emergenza sanitaria non pagheranno la Tari; le imprese potranno gestire in proprio la raccolta dei rifiuti solidi urbani e le nuove tariffe idriche subiranno un incremento del 4%. Sono questi i risultati prodotti dalla seduta di Consiglio comunale di ieri pomeriggio con all’ordine del giorno: approvazione delle modifiche al regolamento di disciplina della tassa sui rifiuti; approvazione del piano economico finanziario del servizio integrato dei rifiuti per l’anno 2021. Determinazione delle tariffe ai fini della tassa sui rifiuti e delle relative agevolazioni; regolamento agevolazioni straordinarie soggette a condizione sospensiva o limitativa ai fini ai fini Tari 2021 fondo perequativo degli Enti locali anno 2021; determinazione delle tariffe del servizio idrico integrato. I titolari di alberghi, bar, ristoranti, gelaterie etc sono stati esonerati dal versamento della Tari per l’anno in corso.

Il Consiglio ha votato all’unanimità dei presenti, il cui numero legale è stato garantito dal consigliere di Cantiere Popolare Peppe Montalto del Gruppo misto favorevole agli atti insieme alla maggioranza che ieri era in aula con 12 membri. Rammaricato per le diverse assenze registrate si è detto il sindaco Giuseppe Di Mare trattandosi di provvedimenti a favore dei cittadini. Dello stesso avviso il consigliere di maggioranza Marco Niciforo di Augusta 2020: “questo – ha detto – è il primo atto che fa gioire molti augustani insieme a noi poiché la tassa sui rifiuti, che nel nostro Comune ha un’aliquota molto alta, incide parecchio sul bilancio dei titolari di attività. Oggi la nostra attività politica rende un servizio enorme ai cittadini”.

A sottolineare l’importanza del momento è stato anche il consigliere di Attiva Mente (che è parte della maggioranza) Biagio Tribulato. “E’ questo l’inizio di una riorganizzazione per il sistema rifiuti, captando risorse nazionali abbiamo teso una mano ai cittadini che hanno sofferto gravi danni alle loro attività a causa della pandemia. Abbiamo così dimostrato vicinanza alle categorie più colpite”. Dispiacere nel vedere l’aula non completa si è detto il consigliere Manuel Mangano di Un passo per Augusta. “Questa è concretezza- ha sottolineato il consigliere di maggioranza – sono atti che parlano delle tasche dei cittadini. Temi su cui la politica deve convergere verso un unico obiettivo”. Il consigliere di maggioranza Paolo Trigilio di 100 per Augusta ha espresso soddisfazione auspicando che, nel prossimo futuro possano pagare meno anche tutti gli altri utenti. Per le utenze non domestiche sono state, al momento previste limitate agevolazioni con proporzioni applicate alla generalità delle stesse.

Per tutti gli atti si è riunita la commissione Finanze Bilancio, la cui presidente, il consigliere Maria Grazia Patti ha dato lettura dei verbali delle relative sedute. Presente in aula il nuovo responsabile del settore finanziario, Francesco Siena. Per quanto riguarda le tariffe idriche il Comune entrando nel mondo dell’Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) potrà pian piano superare le criticità del servizio idrico.

“Con le agevolazioni Tari votate ieri pomeriggio – dichiara il sindaco Di Mare – a favore di imprese e famiglie, il Consiglio comunale di Augusta ha scritto una pagina storica. Complessivamente circa 2 milioni di euro che, tra quest’anno e il prossimo, sono già disponibili ed utilizzabili. Abbiamo dato una risposta concreta alla grave crisi che ha colpito l’economia della nostra città nell’anno del Covid abbattendo fino al 100% la Tari alle categorie di operatori più duramente colpite dalle chiusure e dalle forti limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria. Materialmente si vedranno recapitare una bolletta pari a zero. Bar, gelaterie, enoteche, birrerie, ristoranti, trattorie, osterie, pub, pizzerie, officine, laboratori e botteghe artigiane, parrucchieri, estetiste, lavanderie, associazioni culturali, sindacali e sportive, palestre, chiese, circoli sportivi, ricreativi, onlus ai fini socio -assistenziali. Una forte riduzione sarà garantita ad attività commerciali di beni durevoli, gioiellerie, ferramenta autofficine, carrozzerie, elettrauti e gommisti operatori mercatali in genere, uffici pubblici e privati, studi professionali, agenzie di viaggio, ed altre attività. Abbiamo fatto il massimo anche nei confronti delle utenze domestiche e delle famiglie utilizzando interamente la quota finanziaria disponibile. Dispiace solo per i consiglieri comunali che, per incomprensibili ragioni di tattica politica hanno disertato una seduta che meritava invece una presenza corale per la straordinarietà delle decisioni che sono state assunte a favore dei cittadini. La mia amministrazione non bada alle sterili polemiche e agli atti di ostruzionismo politico di chi per tornaconti personali o invidia atavica vorrebbe bloccare il nostro reale cambiamento della città, difficile intimidirci o spaventarci. Sindaco, maggioranza e giunta – conclude Di Mare – continuano instancabilmente a lavorare nell’interesse di Augusta e della sua comunità”.

GUARDA IL CONSIGLIO COMUNALE

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com