breaking news

Augusta| Sul podio del concorso nazionale “Cuochi in Piazza” Augustafolk.

26 Settembre 2018 | by Redazione Webmarte
Augusta| Sul podio del concorso nazionale “Cuochi in Piazza” Augustafolk.
Cultura
'
0

Augustafolk si aggiudica il secondo posto al concorso nazionale “Cuochi in Piazza”. L’energico e talentuoso gruppo folcloristico augustano ha messo la firma al raduno nazionale della Federazione Italiana Tradizioni Popolari, che si è svolto nei giorni scorsi  a Silvi Marina, comune della provincia di Teramo, e che ha registrato la partecipazione di tutte le provincie italiane.

A rappresentare la Sicilia, al raduno nazionale della Fitp, il Gruppo Augustafolk insieme con suoi collaboratori, un team di 51 persone che hanno partecipato attivamente a tutti gli eventi correlati. Lo scorso sabato mattina, il gruppo ha partecipato al concorso “ Cuochi in Piazza “, preparando una pietanza tipica siciliana “ A pasta co niuru da siccia “ esaminata da una giuria di esperti del settore aggiudicandosi il secondo posto. Nel pomeriggio della stessa giornata, il gruppo ha presentato il proprio spettacolo laboratorio intitolato “ Moriri senza n’toccu di campani” a una commissione di esperti di antropologia presieduta dal dicente Mario Atzori, presidente della consulta scientifica della Fitp, portando in scena il dramma delle vittime delle antiche miniere siciliane. In serata, Augustafolk ha presentato un medley di canzoni siciliane coinvolgendo tutto il pubblico che acclamava il bis. Le star dell’esibizione sono stati i bambini del gruppo che hanno lasciato un gioioso ricordo a tutti i presenti.

All’evento, in tutte le tre le giornate, ha presenziato lo staff della trasmissione Rai “Geo e Geo” che produrrà un documentario sull’intera manifestazione e con cui la federazione ha iniziato un rapporto di collaborazione. Al gruppo augustano sono arrivate parole di ammirazione ed elogi per l’ottima preparazione artistica e per l’interpretazione, tanto che lo spettacolo laboratorio eseguito, sarà in futuro riproposto ed esaminato da docenti di antropologia. Domenica mattina dopo la santa messa, alla quale hanno partecipato tutti i gruppi presenti al raduno, si è svolta la consueta “Parata della gioia” e il gruppo Augustafolk ha avuto l’onore di aprire la parata a suon di fisarmonica, friscalettu, tamburello e chitarra. Lo spirito di condivisione e di gioia accomuna tutti i gruppi folkloristici, abbatte barriere, distanze e unisce popoli di cultura diversa ma con un unico obbiettivo, quello di riscoprire e valorizzare il passato, coscienti che siamo perché siamo stati. Il direttivo di Augsutafolk si ritiene soddisfatto per l’ottimo risultato ed esprime gratitudine a coloro i quali si sono resi disponibili e hanno contribuito al raggiungimento di questo traguardo, ponendosi come obiettivo futuro, la partecipazione ad altri eventi di contesti internazionali e portando sempre avanti il nome della propria amata città.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *