breaking news

Augusta | Terzo ponte: sarà a doppia corsia con marciapiede e pista ciclabile – VIDEO

20 Settembre 2022 | by Redazione Webmarte
Augusta | Terzo ponte: sarà a doppia corsia con marciapiede e pista ciclabile – VIDEO
Attualità
'
0

Sarà lungo 124 metri, dotato di doppia corsia e pista ciclabile e verrà raccordato con la viabilità civile con tre rotatorie, il cosiddetto terzo ponte di collegamento tra Augusta isola e la terraferma, il cui progetto preliminare è stato presentato nella tarda mattinata di oggi nel salone di rappresentanza del Municipio.

Per realizzarlo sono stati stanziati 19 milioni di euro, si prevede di completarlo entro il 2026, sarà dotato di doppia corsia, a servizio del traffico militare e civile e con quest’ultimo verrà raccordato con tre rotatorie. Si tratta del terzo ponte, ulteriore via di collegamento tra l’isola di Augusta e la terraferma. I dettagli del progetto preliminare sono stati illustrati oggi in conferenza stampa dai soggetti attuatori che sono i firmatari dell’Accordo di programma, siglato a fine luglio scorso: il generale ispettore Giancarlo Gambardella, direttore  dei lavori e del Demanio del segretariato generale della Difesa e direzione nazionale degli armamenti, il comandante marittimo Sicilia, contrammiraglio Andrea Cottini, il sindaco di Augusta Giuseppe Di Mare Attilio Montalto, segretario generale dell’Autorità di sistema portuale del Mare di Sicilia orientale e Rup (responsabile unico del procedimento.

Il sindaco Di Mare si è detto molto soddisfatto per l’importanza che rivestirà l’opera per la città e che testimonia, ancora una volta, il legame tra la Marina militare ed Augusta. A descrivere il progetto preliminare, che potrà subire modifiche prima di diventare esecutivo e cantierabile, ma simile nella sostanza è stato Il capitano di vascello Roberto Cusumano, direttore di Marigenimil. Tutti gli oneri necessari per la realizzazione della terza via di collegamento, relativi alle attività tecniche-amministrative, all’esecuzione e al collaudo, sono a carico dell’Adsp e finanziate con fondi reperiti nell’ambito della programmazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Come ha fatto sapere il contrammiraglio Cottini, il terzo ponte nasce da un’idea della Marina militare circa vent’anni addietro e nel 2019 si traduce in progetto di fattibilità per poi trovare finanziamento nell’ambito del Pnrr.

Al progetto preliminare hanno lavorato a quattro mani la Marina militare e il Genio Civile. La realizzazione del terzo ponte non comporterà l’abbandono della manutenzione straordinaria del viadotto Federico II di Svevia, che è in programma con il rifacimento di tutti i piloni. Anche quest’ultimo intervento si concretizzerà attingendo ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza. La realizzazione di un terzo ponte rappresenta un’opera infrastrutturale essenziale per garantire il raccordo logistico degli impianti portuali civili e militari che ospitano, tra gli altri, anche i servizi tecnico nautici di supporto ed essenziali per lo svolgimento delle attività portuali nel porto di Augusta. Per il Genio civile è intervenuto l’architetto Gino Montecchi.

GUARDA LE INTERVISTE

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 933

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *