breaking news

Augusta| Tifosi augustani mobilitati per la finale di andata play off di serie A2

Augusta| Tifosi augustani mobilitati per la finale di andata play off di serie A2
Augusta
0

Al Palajonio sarà di scena l’Imola, una squadra forte ed organizzata ma certamente alla portata della “Rinaldi band”.

“Paganini non ripeteva mai, mister Rinaldi si, anzi migliora”. A dirlo è alla vigilia della gara di andata della finale play off di A2 di calcio a 5, il presidente Andrea Tringali. C’è grande attesa tra gli sportivi augustani per la gara di sabato pomeriggio al PalaJonio (calcio d’inizio alle 18). Dopo aver infranto i sogni promozione di un ambizioso Policoro e di un cinico Bisceglie la formazione neroverde dovrà superare l’ultimo ostacolo nella corsa alla serie A, rappresentato dall’Imola, vincitrice dei play off del girone A, ai danni del Milano. L’unico scontro storico tra le due formazioni è stato lo scorso mese di marzo a Pesaro nella semifinale di Coppa Italia. Ad avere la meglio fu l’Imola ma c’è da dire che l’Augusta non era nella migliore condizione. I neroverdi arrivano alla finale promozione per il secondo anno consecutivo, dopo la finale giocata col Genzano dello scorso anno dall’epilogo kafkiano che lascia ancora l’amaro in bocca. Capitan Diogo Teixeira e compagni dovranno trarre il massimo vantaggio dalla gara interna contro una formazione che fa della forza e del cinismo la sua arma migliore e schiera elementi di indubbio spessore tecnico quali l’ex portiere neroverde Juninho e lo spagnolo Revert Cortez, miglior giocatore della Final Eight, ma non sono da meno il verde oro Castagna, bomber dei romagnoli con 30 reti, Escobar, ex Catania ed Acireale, e gli italiani Vignoli e Castagna. La squadra di mister Vanni Pedrini in stagione ha ottenuto solo tre sconfitte tutte con il CAME Dosson squadra vincitrice del girone A, chiudendo la regular season a solo un punto di distacco dalla corazzata veneta. L’Augusta ha fin qui disputato un campionato “stoico” raggiungendo la semifinale di Coppa Italia e la finale play off nonostante i pesanti infortuni che l’hanno colpita da dicembre a marzo, rendendo di fatto un vero e proprio miracolo sportivo il risultato ottenuto. “ Abbiamo fatto qualcosa di inaspettato – dice orgoglioso il presidente Tringali – soprattutto per come si era messa la stagione ed il rischio che abbiamo corso di restare fuori dalla corsa play off. Ma il lavoro di mister Rinaldi e di tutto il gruppo è stato impeccabile, hanno fatto quadrato nei momenti più difficili ed hanno conquistato prima la terza piazza e poi la finale play off giocando delle grandi partite. Sia con Bisceglie che con il Policoro sono state delle gare equilibrate e decise nei minuti finali, credo sarà lo stesso con l’Imola. Gli emiliani sono un ottima squadra e giocheranno come noi coscienti di aver fatto qualcosa di straordinario, loro da matricola e noi da squadra che la scorsa stagione aveva conquistato la massima serie. Giocheremo di sicuro senza pensieri e senza stress consci che quello che abbiamo fatto fin qui è stato fantastico, e sono certo che con l’apporto del nostro pubblico riusciremo ad ottenere un grande risultato. Il precedente non mi spaventa anche perché giocammo reduci da una gara dura con il Milano e non in perfette condizioni fisiche oltre a Creaco e Scheleski, infortunati da oltre due mesi, adesso siamo tutti e pronti a dare il massimo per riportare Augusta nel posto che merita. I nostri tifosi già scalpitano ed arrivano telefonate quotidianamente da Sicilia, Calabria e non solo ma anche da Campania, Puglia e Basilicata di tanti amici che accorreranno al Palajonio per fare il tifo per noi”.

 

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com