breaking news

Augusta| Tombolata in carcere 40 figli di detenuti insieme con i loro papà

1 Dicembre 2018 | by Redazione Webmarte
Augusta| Tombolata in carcere 40 figli di detenuti insieme con i loro papà
Attualità
0

“La partita con papà” si è trasformata in una tombolata in carcere. Il cambio di programma è stato dettato dalle condizioni meteo, che non hanno consentito lo svolgimento della programmata partita di calcio tra detenuti e i propri figli e figlie.

Tombolata, stamattina, nella casa di reclusione di Augusta. Nell’auditorium “Enzo Maiorca” sono entrati 40 bambini e ragazzi, figli di 20 detenuti, insieme con le mamme e gli accompagnatori. Si è concretizzata in questo modo, nel penitenziario di contrada Piano Ippolito, l’iniziativa “Una partita con papà”,  romossa dall’associazione BambiniSenzaSbarre in collaborazione con il ministero di Giustizia,  che oggi ha avuto luogo in altri penitenziari d’Italia. Per la prima volta la casa di reclusione di Augusta ha aderito all’ iniziativa nazionale dell’associazione BambiniSenzaSbarre. “La partita con papà” si gioca dal 2015.

“Il carattere nazionale dell’iniziativa – ha detto il direttore del carcere Antonio Gelardi – non ci ha consentito di rinviare l’evento, di conseguenza il maltempo ci ha costretti a rimpiazzare la partita con la tombolata. Abbiamo, comunque, raggiunto l’obiettivo che si prefigge l’iniziativa: la tutela della genitorialità in carcere, il mantenimento del legame affettivo tra detenuti e figli, facendo a questi ultimi condividere gli spazi di vita dei genitori.  Tra i 20 detenuti ci sono persone che devono ancora scontare 6 mesi di pena, ma anche ergastolani”. Due ore  trascorse insieme in compagnia di Veronica Piccolo, assistente volontaria psicologa e Alberto Lipari, volontario, due giovani di Lentini che  hanno intrattenuto i più piccini anche con altri giochi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com