breaking news

Augusta| Tutti contro la chiusura dell’Inps: oggi incontro, domani sit-in

Augusta| Tutti contro la chiusura dell’Inps: oggi incontro, domani sit-in
Attualità
0

Il sindaco, Cettina Di Pietro e il comitato provinciale dell’Inps chiedono il mantenimento dell’agenzia Inps di Augusta  che ha un ruolo strategico per l’ampia area territoriale – Augusta, Melilli, Villasmundo e Priolo Gargallo – su cui insiste il polo industriale e numerose attività imprenditoriali e commerciali, con un grosso bacino di utenza pari a 70 mila abitanti. Contro la chiusura della sede per domani mattina alle 10  Cgil- Cisl e Uil hanno indetto un sit – in davanti i locali di via Adua dell’agenzia Inps megarese.

Intanto ieri il comitato e il sindaco si sono riuniti nel palazzo municipale e hanno stabilito di assumere una posizione unanime. Produrranno un documento che sarà inviato alle direzioni regionali e nazionali dell’Inps. E qualora la permanenza della sede dovesse richiedere la disponibilità di locali al Comune, quest’ultimo non si tirerebbe indietro. “Anche se la motivazione, che oltretutto,  mi è stata riferita solo il 16 maggio scorso quando ho appreso della programmata chiusura dell’ Inps, giustifica la chiusura con la necessità del contenimento della spesa, ritengo che non sia una ragione sufficiente per sopprimere un  servizio di così primaria importanza. Ribadisco di non avere mai ricevuto alcuna richiesta ufficiale di concessione locali”.

Alla riunione ha presenziato il presidente del comitato provinciale Inps Antonio Bruno, il quale ha precisato di essere stato l’unico in sede di comitato regionale a esprimere parere contrario alla chiusura dell’agenzia di Augusta. Per la Cgil all’incontro è intervenuta Lorena Crisci, segretario della Camera del Lavoro. Presenti inoltre Salvatore Amato in rappresentanza della Cisl e Sebastiano Mazziotta per la Uil. La comunità locale e provinciale dice, dunque, no alla soppressione della sede di Augusta.  Il sindacato unitario Cgil, Cisl, Uil con le categorie dei pensionati e della Funzione pubblica ribadiranno questo principio domani nel sit- in.

“La sede di Augusta- dicono i sindacati –  ha un ruolo strategico per l’ampia area territoriale -Augusta, Melilli, Villasmundo e Priolo Gargallo- su cui insiste il polo industriale e numerose attività. imprenditoriali e commerciali, con un grosso bacino di utenza pari a 70 mila abitanti per cui è concreta risposta al bisogno di assistenza e ausilio nelle pratiche di previdenza. La determina di chiusura della sede Inps di Augusta – unica chiusura in Sicilia- della scorsa settimana a firma del presidente Boeri è un atto inaccettabile e di prevaricazione nei confronti di una popolazione fatta di lavoratori, disoccupati, anziani, disabili e indigenti che sarà costretta a disagi e impossibilità a fruire dei servizi per i quali esiste questo Istituto di Previdenza Nazionale, in quanto tale assistenza sarà erogata presso le sedi limitrofe di Lentini o Siracusa, più distanti .

Nel rimpallo delle responsabilità tra Inps e Comune di Augusta riguardo alla necessità di locali che il Comune avrebbe dovuto mettere a disposizione per evitarne la dequalificazione a Punto Inps, si è deciso arbitrariamente da parte dell’Inps Nazionale di chiudere la sede. Comportamenti superficiali e di sottovalutazione della gravità di un provvedimento dettato dalla necessità di contenere spese di locazione e di mantenimento della struttura, ma che crea disservizio, disagio sociale e nocumento alla comunità tutta, su cui si potrà fare in un secondo momento chiarezza ma a cui oggi è necessario trovare una soluzione”. Per tale ragione, le organizzazioni sindacali provinciali scendono in piazza a manifestare il proprio dissenso e lanciano un appello alla comunità, alla deputazione politica e alle istituzioni tutte per fare fronte comune e attivarsi in difesa di un territorio che ancora una volta viene sottovalutato e dimenticato dalle scelte nazionali. Bisogna convincere la direzione Inps nazionale a tornare sui suoi passi e recedere da tale decisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com