breaking news

Augusta | Un omaggio ai pescatori e alla storia del borgo marinaro di Brucoli

Augusta | Un omaggio ai pescatori e alla storia del borgo marinaro di Brucoli
Attualità
'
0

La Giunta comunale ha approvato la denominazione di due vicoli di Brucoli che ne erano sprovvisti.

Si tratta della prima e seconda traversa a destra della via Libertà. “Due toponimi per rendere omaggio ai pescatori e alla storia del borgo marinaro – dichiara l’assessore alla toponomastica Giuseppe Carrabino – che esprimono l’attenzione dell’amministrazione Di Mare per questa località che deve costituire la punta di diamante dell’offerta turistica della città e del territorio. Ringrazio il consigliere comunale Roberto Conti per il prezioso suggerimento finalizzato ad accrescere i motivi identitari di questo borgo che può offrire molteplici motivi per una permanenza turistica alla ricerca degli aspetti materiali e immateriali”.

Ho ribadito già in campagna elettorale l’impegno mirato alla valorizzazione di Brucoli – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Di Mare – e anche questi segni, quali la toponomastica, vogliono essere un contributo ad accrescere l’interesse per questa ridente località marinara”.

Il primo toponimo “vicolo dei pescatori di Brucoli” vuole costituire il grato ricordo alla prestigiosa e rinomata classe dei pescatori del borgo, rinomati anche oltre i confini, per l’abilità, le conoscenze, la capacità di saper fronteggiare le insidie del mare e trarre il miglior pescato nei diversi periodi dell’anno. Il ricordo di questi protagonisti indiscussi del mare vive nei racconti della comunità di Brucoli. Si tratta di famiglie la cui storia è una storia di stretto legame con il mondo della pesca- ricorda Roberto Conti – e personalmente ho raccolto i nomi e le loro vicende. Un lungo elenco che ho messo a disposizione dell’assessore Carrabino a testimonianza di una lunga tradizione che lega Brucoli e generazioni di uomini dediti alla pesca”.

Il secondo toponimo “vicolo del caricatore” vuole fare memoria del ruolo che Brucoli e il suo castello hanno avuto nel tempo quale sito di deposito munito di magazzini dove si custodivano le merci da esportare. Il Caricatore di Brucoli (così venivano chiamati i porti da cui partivano e a cui giungevano le merci) in età aragonese era molto importante per la sua attività e fu accorpato al regio demanio. L’attività dell’assessorato alla toponomastica – dichiara l’assessore Carrabino – mira innanzitutto a legare ogni singolo sito a specifiche denominazioni che esaltino l’identità e la memoria. Accogliamo pertanto di buon grado idee e proposte che opportunamente valutate possono contribuire ad accrescere il senso di appartenenza alla comunità.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com