breaking news

Augusta | Una furtiva lacrima: 3°Memorial Marcello Giordani, domani in chiesa Madre

Augusta | Una furtiva lacrima: 3°Memorial Marcello Giordani, domani in chiesa Madre
Spettacolo
'
0

Un concerto in ricordo del tenore Marcello Giordani, si svolgerà domani in chiesa Madre alle 19.30, a tre anni dalla sua scomparsa. L’evento musicale sarà preceduto da una messa in suffragio del compianto artista, che ha portato il nome di Augusta nel mondo, alle 18.30 nella chiesa di San Domenico. I dettagli del 3° Memorial Marcello Giordani intitolato “Una furtiva lacrima” sono stati oggetto di una conferenza stampa, che si è tenuta ieri nel salone di rappresentanza del Municipio. In memoria del Maestro anche una serata nella cattedrale di Catania in programma per giorno 14.

Una furtiva lacrima. E’ intitolato così il terzo memorial in ricordo del compianto Marcello Giordani, prematuramente e improvvisamente deceduto il 5 ottobre del 2019. Gli allievi e gli amici lo ricorderanno, a tre anni dalla sua scomparsa, con un concerto che si terrà alle 19,30 domani nel duomo cittadino. Alle 18, 30 sarà celebrata una messa di suffragio nella chiesa del patrono San Domenico. L’evento è stato presentato, ieri, nel corso di una conferenza stampa moderata dalla giornalista Michela Italia e che ha visto la partecipazione del sindaco Giuseppe Di Mare e dell’assessore alla Cultura Giuseppe Carrabino con l’intervento del maestro Rosario Cicero e del maestro Giovanni Ferrauto.“ Il maestro Giordani ha portato alto il nome della nostra Augusta nel mondo –  ha evidenziato il sindaco Di Mare – e, pertanto non potevamo mancare all’iniziativa di donare alla città una serata in suo ricordo per omaggiarlo, consapevoli di aver perso, con la sua scomparsa, qualcosa di veramente importante”. “Augusta è ricordata come la città della musica grazie a Marcello Giordani” ha detto l’assessore alla Cultura non dimenticando di ribadire che l’Amministrazione comunale intende dedicargli un luogo degno della sua memoria

“In questa terza edizione del Memorial (Una Furtiva Lagrima) dedicata a Marcello Giordani, abbiamo voluto coinvolgere amici e allievi Yap affermati e studenti  che con stima ed ammirazione desiderano ricordare il maestro. Il programma – ha annunciato Rosario cicero – sarà prettamente sacro. Saranno eseguiti brani sacri e operistici che Marcello Giordani – spesso regalava nelle sue esibizioni. Cominceremo con le celeberrime Ave Marie di Gounod, Schubert e Caccini eseguite da Giovanni Guagliardo (baritono e nipote di Giordan ) e da Noemi Muschetti (soprano). Angelo Sapienza (basso) e Gaia D’Ambrosio (soprano) eseguiranno il Confutatis dal requiem di Giuseppe Verdi e il Crucifix dalla messa Solennelle di Puccini. Tra le opere La Vergine degli angeli cantata dall’amica Mariella Arghiracopulos (soprano) e il Lucevan le stelle (Tosca) dove il maestro Giordani è stato uno dei più grandi esecutori al mondo, cantata da Aldo Platania. Ci saranno due brani pianistici di Chopin: lo scherzo n 3 op 39 e la fantasia improvviso op 66 eseguite da due giovani talenti Manuel Cicero e Gabriel Connelli. Anche il figlio di Giordani, Michele Guagliardo e Adelaide Cavallaro canteranno per Marcello”. Il tutto sarà accompagnato al pianoforte da Rosario Cicero. La serata sarà presentata da Michela Italia.

“Un doveroso ringraziamento va al sindaco Di Mare e all’assessore Carabbino sempre vicini alle iniziative che riguardano il maestro Giordani. A Michela Italia pronta e disponibile da sempre. A Michele Purgino che grazie a Issa sponsorizza manifesti e locandine. Al maestro Giovanni Ferrauto che ci ha offerto il pianoforte a coda della Camerata Polifonica Siciliana. Esprimo gratitudine anche a Wilma, moglie del tenore, ai figli Michele e Jerry e tutta la Famiglia che mi danno la fiducia per onorare e promuovere le iniziative dedicate al grande amico Marcello Giordani. Spero con le forze di tutti e la generosità di molti, nell’ estate 2023 – ha concluso il maestro Cicero – si possa riportare ad Augusta la grande lirica come Marcello in vita sapeva fare con le sue forze.

In memoria di Giardani come ha annunciato il maestro Ferrauto che ne è il promotore anche una serata che si terrà nella cattedrale di Catania giorno 14 alle 20,30. Una serata che vedrà l’esibizione del Coro lirico del teatro Massimo Bellini e della Camerata strumentale siciliana con la soprano Noemi Muschetti, Haruna Nagai (contratto), Francesco Fontana (tenore, Maurizio Muscolino (basso). Mozart Ferrauto in prima esecuzione assoluta un requiem in re minore K626 per soli coro e orchestra, la cui parte incompiuta è stata realizzata da Giovanni Ferrauto.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 404

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *