breaking news

Augusta | Visita al Museo della Piazzaforte in ricordo di Sebastiano Tusa

Augusta | Visita al Museo della Piazzaforte in ricordo di Sebastiano Tusa
Cultura
'
0

In occasione della “Giornata dei beni culturali siciliani” dedicata a Sebastiano Tusa, archeologo siciliano e assessore regionale ai Beni culturali, morto tragicamente il 10 marzo 2019, all’età di 66 anni, in un incidente aereo nei pressi di Bishoftu, in Etiopia, visita al Museo della Piazzaforte di Augusta.

Promossa dall’Assessorato comunale alla Cultura, sarà celebrata anche ad Augusta la “Giornata dei beni culturali siciliani” dedicata alla memoria di Sebastiano Tusa, mercoledì 10 marzo con la visita al Museo della Piazzaforte ubicato al piano terra del settecentesco Palazzo di città. Si tratta dell’iniziativa istituita due anni fa dal presidente della Regione, Nello Musumeci, per legare il ricordo dell’archeologo siciliano e assessore regionale, scomparso nel disastro aereo in Etiopia il 10 marzo 2019, alla promozione e alla fruizione del patrimonio culturale della Sicilia. La “Giornata dei Beni Culturali siciliani” – dichiara il sindaco Giuseppe Di Mare – sarà l’occasione per apprezzare le collezioni museali che illustrano la storia della città e del territorio, dall’epoca della fondazione al secondo conflitto mondiale. Fotografie, documenti, divise, armi, epigrafi e chiusini sepolcrali raccolti con passione dall’ingegnere Tullio Marcon che del museo fu il fondatore e primo direttore ed oggi l’avvocato Antonello Forestiere continua con dedizione nel guidare questa preziosa istituzione culturale non solo cittadina”.

Una giornata all’insegna della storia della città con visite guidate a cura dei collaboratori del museo che garantiranno l’apertura al pubblico dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 20. “Il museo della Piazzaforte è l’unica istituzione museale presente in Augusta. Recentemente – riferisce l’assessore alla Cultura Giuseppe Carrabino – abbiamo disposto la fornitura di un apparecchio per la deumidificazione dei locali, unitamente a nuovi pannelli esplicativi in sostituzione della vecchia cartellonistica ormai ammalorata. Una brochure con testi e foto realizzata da Domenico Collorafi sarà in distribuzione prossimamente unitamente a strumenti didascalici per la immediata illustrazione dei cimeli”. Altri interventi – conclude Carrabino – sono stati programmati grazie anche ad un finanziamento ministeriale sui piccoli musei che permetterà l’acquisto di vetrine per l’esposizione di preziosi cimeli frutto della donazione di famiglie di Augusta.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *