breaking news

Augusta| Volontari non assicurati: “salvate il gruppo di Protezione civile”.

Augusta| Volontari non assicurati: “salvate il gruppo di Protezione civile”.
Attualità
'
0

“Il gruppo comunale volontari di protezione civile va salvato”. Per farlo bastano solo 230 euro, pari all’importo della copertura assicurativa per i 24 componenti, che non è stata ancora pagata. I rappresentanti del gruppo lanciano un appello. Il sindaco Di Pietro manifesta loro vicinanza e rimanda la responsabilità agli uffici.

Ha 10 anni di vita, ma rischia di essere cancellato dall’albo regionale del Dipartimento di Protezione civile, se non verrà, dotato, nell’immediato, di copertura assicurativa obbligatoria, scaduta a marzo. Si tratta del gruppo comunale volontari di protezione civile che, chiede a gran voce di continuare a espletare i compiti per cui si è formato. Il coordinatore del gruppo, Marco Bertoni, il vice coordinatore, Carlo Santamaria, il responsabile operativo Pippo De Luca,e i volontari Salvo Franco e Massimo Pasqua, hanno tenuto una conferenza stampa per sollecitare la soluzione di un piccolo problema “pari all’esigua cifra (230 euro) che il Comune deve pagare per garantire la copertura assicurativa al gruppo, ma anche per chiedere maggiori attenzioni, formazione e mezzi”.

Durante gli scorsi festeggiamenti in onore del patrono San Domenico il gruppo non ha potuto svolgere sul territorio i servizi ordinari che ogni anno ha garantito e, se non coperto da assicurazione, non potrà neanche operare nelle emergenze. I rappresentanti del gruppo si dicono preoccupati e chiedono maggiori attenzioni.   “La protezione va salvata – sttolineano – abbiamo garantito sempre la nostra presenza e chiediamo che non venga calpestata la dignità dei volontari. La protezione civile è un servizio necessario così come recita, tra l’altro, la normativa regionale e nazionale, quanto rilevante per la collettività”.

Il sindaco, Cettina Di Pietro condivide le doglianze del gruppo e fa sapere che in vista degli scorsi festeggiamenti patronali aveva diffidato, per iscritto, l’ufficio competente affinché provvedesse al rinnovo dell’assicurazione entro il 15 maggio. “L’assenza del responsabile ha fatto sì che l’atto venisse espletato solo il 24 maggio, ma con l’indicazione di un erroneo importo. L’iter è bloccato – dichiara il sindaco –  pertanto, al IV settore Pianificazione del territorio. Ci riserviamo a prendere provvedimenti: Per la formazione del gruppo e la dotazione di mezzi la spesa è legata all’approvazione del bilancio ma c’è l’assoluta intenzione di metterle in atto”.

Il gruppo di volontari, per un lungo periodo (dal 2014 al 2017) è stato in prima linea nell’assistenza dei migranti che sono sbarcati al porto. Il gruppo è nato nel 2009 per volontà dell’allora assessore alla Protezione civile, Calogero Geraci e del sindaco Massimo Carrubba, in linea con le direttive del dipartimento di Protezione civile che ne ritenevano opportuna la costituzione  nei comuni a rischio sismico e ambientale. Negli anni il gruppo ha espletato diverse mansioni tra cui attività di prevenzione incendi, simulazione di eventi sismici nelle scuole.

I volontari comunali di Protezione civile hanno partecipato alle esercitazioni regionali di protezione civile per simulare una vera e propria e emergenza, che si sono svolte ad Augusta organizzate dalla Fraternita di Misericordia di Augusta in collaborazione con il Comune di Augusta, il dipartimento regionale della Protezione civile, la confederazione nazionale delle Misericordie d’Italia, la conferenza regionale Misericordie Sicilia e l’ordine degli psicologi della Regione. Il gruppo si è specializzato e formato per effettuare interventi di alta capacità in caso di inquinamento petrolifero lungo le coste.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com