breaking news

B2: LA FINNOVA ESPUGNA SPEZZANO. IN SERIE D, VITTORIA A RAGUSA

16 Gennaio 2012 | by Redazione Webmarte
B2: LA FINNOVA ESPUGNA SPEZZANO. IN SERIE D, VITTORIA A RAGUSA
Sport
0

Ancora un fine settimana positivo per la Finnova Siracusa, che porta a casa una doppia vittoria in B2 e in D al termine di altrettante trasferte. Importante il successo della prima squadra, reduce da Spezzano con un risultato tutt’altro che scontato e ha inanellato il settimo tie-break su 12 incontri, il secondo consecutivo. Decisamente sul velluto la partita della seconda squadra, che porta a casa un 3-0 contro il fanalino di coda Antares Ragusa.
In Calabria, le ragazze di Emil Trenev erano impegnate contro un’avversaria diretta e in un campo difficile; per tale ragione, tornare a Siracusa con una vittoria, anche se con il minimo scarto (23-25, 25-23, 25-21, 16-25, 9-15), fa morale e, soprattutto, crea le condizione per un più sereno prosieguo del torneo. La zona retrocessione non è ancora a distanza di sicurezza, ma il rendimento complessivo della squadra, grazie anche ai nuovi innesti di Natali e Ferlito, dà al gruppo la giusta serenità.
“Nonostante le perplessità della vigilia – afferma mister Trenev – posso dire che potevamo conquistare l’itera posta. Ma, come nella partita contro Golem, è mancata la concentrazione che ci avrebbe consentito di evitare il tie-break. Specie nel secondo e nel terzo set, quando le ragazze non sono riuscite a gestire il vantaggio accumulato e si sono fatte raggiungere e superare. Poi, negli ultimi due parziali, è venuta fuori la grinta e non c’è stata più partita. Comunque, non era un match agevole. Spezzano è una squadra che in casa gioca molto bene, sostenuta da un pubblico caloroso e capace di dare la marcia in più alle atlete”.
Floridia e compagne torneranno domani in palestra per preparare la sfida interna di sabato prossimo contro Messina. “L’arrivo del libero Natali ci dà maggiore sicurezza in ricezione e difesa – conclude Trenev – ma ci sono ancora alcune cose da sistemare. Talvolta subiamo troppo gli attacchi avversari e ciò influisce sulla capacità di mantenere la concentrazione”.

In serie D, senza problemi la trasferta di Ragusa. Le giovani di Raffaele Moscuzza hanno avuto gioco facile contro l’Antares, squadra altrettanto giovane, e si sono imposte per 3-0: 11-25, 5-25, 14-25. Una partita senza storia (se si esclude una fase più equilibrata all’inizio del terzo parziale), servita all’allenatore a fare acquisire minuti a tutto il roster, anche a quelle atlete che sono state finora meno utilizzate. La Finnova è al sesto posto, a ridosso delle più forti.
“Le ragazze, tutte giovanissime – chiarisce Moscuzza – stanno acquisendo sempre più sicurezza, ma metto in conto che la mancanza di esperienza possa giocare, in alcuni momenti, qualche brutto scherzo. Siamo in una fase di crescita tecnica, che ci porta ad aumentare il ritmo e a cercare nuove soluzioni, ma che ci può esporre ad errori. Per il prosieguo del campionato non ci sono molte strategie da fare: dobbiamo provare a vincere tutte le partite per mettere al sicuro la permanenza in D e dedicarci al progresso tecnico. Discorso diverso nei campionati giovanili, dove puntiamo a dire la nostra a livello regionale, sia nell’Under 16 che nell’Under 18”.
Domenica prossima, derby interno contro Rinascita Melillese, formazione che non attraversa un buon periodo di forma; poi una difficile trasferta a Misterbianco, squadra che ha 15 punti come la Finnova. “Due partite non prive di insidie ma dalle quali dobbiamo ottenere il massimo”, conclude Moscuzza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com