breaking news

Biancavilla| Aggredite rappresentanti LAV alla fiera del bestiame

Biancavilla| Aggredite rappresentanti LAV alla fiera del bestiame
Cronaca
'
0

Il luogo dell’aggressione sarebbe stata una fiera abusiva a Biancavilla dove sarebbero state aggredite la responsabile Lav di Catania e l’avvocata Castiglia. Solidarietà de La Nereide di Siracusa.

 Un comunicato stampa della LAV  ha riportato che domenica scorsa a Biancavilla, durante una fiera del bestiame abusiva e non autorizzata, la responsabile Lav Catania, Angelica Petrina, e l’avvocata Pilar Castiglia (che rappresenta il Cordinamento Donne  Siciliane che si è costituito parte civile nel processo) sarebbero state vittime di una gravissima aggressione ad opera di un numero indeterminato di “uomini”. Appurata la presenza di venditori abusivi di animali, la LAV aveva contattato la Polizia Municipale, che non è intervenuta e, successivamente, i Carabinieri i quali, giunti sul luogo, hanno verificato le irregolarità. Un anziano ambulante, cui i militari dell’Arma avrebbero intimato di seguirli in caserma per l’identificazione, avrebbe quindi opposto resistenza, aggredendo il Maresciallo dei Carabinieri operante che ha riportato una lesione alla testa poi refertata in 5 giorni di prognosi. L’avv. Pilar Castiglia è stata aggredita e rapinata di borsa e cellulare perché colpevole di avere ripetutamente chiamato i soccorsi una volta che il rappresentante dell’Arma era stato ferito. A sua volta, subendo entrambe un danno complessivo di oltre 2000 euro, anche Angelica Petrina è stata aggredita e rapinata dagli stessi soggetti, perché colpevole di avere tentato di difendere la Castiglia dall’aggressione. La Petrina è stata buttata a terra e presa a schiaffi e a calci dal branco. Le sono stati refertati 15 giorni di prognosi per avere riportato una lesione ad una costola.  Alla Castiglia sono stati refertati 7 giorni di prognosi per contusioni sparse. La LAV condanna fermamente gesti di violenza come quelli inflitti a tre persone che agivano secondo principi di civiltà e di legalità. Quindi, oltre che valutare le eventuali responsabilità di Sindaco e Polizia Municipale per il mancato intervento, procederà contro chiunque con azioni e/o omissioni abbia concorso nei vili accadimenti sopra illustrati e condanna fortemente il sindaco e l’amministrazione di Biancavilla tutta per la totale assenza di solidarietà nei confronti delle due donne e per la totale indifferenza rispetto alla gravità degli eventi. L’Associazione si costituirà parte civile nell’istaurando procedimento penale manifestando la propria solidarietà ad Angelica Petrina, all’avv. Pilar Castiglia, al Maresciallo dei Carabinieri ferito e all’intera Arma dei Carabinieri. Ne da notizia La Nereide.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com