breaking news

BOCCIATA LA SFIDUCIA A MANGIAMELI.

29 Ottobre 2010 | by Redazione Webmarte
BOCCIATA LA SFIDUCIA A MANGIAMELI.
Politica
0

(len) È stata bocciata la mozione di sfiducia presentata al Sindaco Mangiameli. Solo in otto hanno votato favorevolmente alla conclusione prematura della amministrazione del Sindaco di Lentini. Ben quattro gli astenuti e sette i contrari. Assente il Consigliere Comunale del PID Carlo Vasile.  Il dibattito è stato animato e consistente fin dalle prime battute. I consiglieri dell’opposizione hanno criticato fortemente l’operato del Sindaco e dei suoi quattro anni di amministrazione, che qualcuno definisce di non – amministrazione. Dai banchi della maggioranza sono arrivate difese ma anche critiche aspre e decise, in particolare da parte del  Consigliere Comunale Saverio Bosco, nonostante sia del Partito Democratico, ha criticato da sempre questa amministrazione comunale e ha sottolineato fortemente questo aspetto e di come il Partito Democratico sia un vero partito che discute e che se ci sono delle differenze siano legittime, ieri sera ha preferito astenersi. Ha anche dato dei suggerimenti chiari al Sindaco, come per esempio di nominare assessori completamente nuovi e di ridurre a quattro i componenti, così come prevede la nuova normativa regionale che entrerà in vigore a partire dalla prossima legislatura. Anche il Presidente del Consiglio Comunale Salvatore Di Mari ha preferito fare un intervento politico per ribadire alcune negligenze dell’amministrazione comunale e anch’egli ha optato per l’astensione. Un segnale politico è invece arrivato dai due consiglieri comunali del Movimento per l’Autonomia che si sono astenuti anche loro, nonostante erano tra i firmatari della mozione di sfiducia presentata al Sindaco Alfio Mangiameli. Il Consigliere Marcello Cormaci ha esplicitamente dichiarato che si astiene per mantenere una linea di partito che è stata consigliata dal proprio presidente della Regione On. Raffaele Lombardo. Compatti e Favorevoli alla mozione di sfiducia il PDL, Rinascita Leontina (movimento dell’On. Neri), il neonato soggetto politico del PID e l’indipendente Guido Mirisola. Si è scongiurata quindi la possibilità che si ripetesse quello che è successo a Sortino non molto tempo fa. L’attesa politica adesso cresce per aspettare chi saranno gli assessori che formeranno la Giunta Municipale, azzerata solo qualche giorno fa e chi sarà il nuovo segretario del Partito Democratico di Lentini, dopo le dimissioni di Alfio Cardillo. La parola spetta comunque agli elettori che dovranno esprimersi su chi sarà il prossimo Sindaco di Lentini nella prossima primavera.

ANTONINO LANDRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com