breaking news

Canicattini Bagni| Compagno geloso, minaccia di morte la convivente

28 Febbraio 2017 | by Redazione Webmarte
Canicattini Bagni| Compagno geloso, minaccia di morte la convivente
Cronaca
'
0

L’uomo arrestato per minaccia aggravata e detenzione illegale di arma comune da sparo e munizioni e rimesso in libertà dopo il rito direttissimo.

Minaccia di morte la convivente. Arrestato dai carabinieri, dovrà adesso rispondere di minaccia aggravata e detenzione illegale di arma comune da sparo e munizioni. In manette il 67enne Michele Mangiafico, arrestato la scorsa notte in flagranza di reato dai carabinieri della stazione di Canicattini Bagni allertati dalla donna. Quando i militari dell’Arma sono giunti sul posto l’uomo era ancora in evidente stato di agitazione. Accompagnata in caserma, la donna ha ricostruito l’accaduto.

La gelosia la causa dell’aggressione. Alla base dell’aggressione una forte gelosia dell’uomo nei confronti della convivente, con la quale già in passato c’erano state delle incomprensioni che avevano segnato la loro relazione sentimentale. Nel corso della notte l’ennesima discussione per gelosia: la donna aveva comunicato al convivente che in giornata si sarebbe recata in compagnia di alcuni amici a Catania per delle commissioni, ma l’uomo, in preda alla gelosia, aveva iniziato a ingiuriarla riferendo che sarebbe stato lui ad accompagnarla. Al rifiuto della donna, l’uomo sarebbe andato su tutte le furie iniziando a minacciarla di morte. Temendo per la propria incolumità la donna ha deciso quindi di contattare i carabinieri.

Il fucile illegalmente detenuto. Durante la perquisizione domiciliare i carabinieri hanno rinvenuto in un locale adibito a deposito un fucile da caccia con il relativo munizionamento illegalmente detenuto dall’uomo, che è stato processato col rito direttissimo presso il tribunale di Siracusa. Al termine dell’udienza, in cui è stato convalidato l’arresto, l’uomo è stato rimesso in libertà non sussistendo la necessità di applicare misure cautelari personali.

© Riproduzione riservata

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com