breaking news

Carlentini | Biancoazzurri cinici e concreti sconfiggono gli aretusei e balzano in testa alla classifica

18 Novembre 2022 | by Redazione Webmarte
Carlentini | Biancoazzurri cinici e concreti sconfiggono gli aretusei e balzano in testa alla classifica
Sport
'
0

Davanti a una nutrita cornice di pubblico, un Carlentini cinico e ben messo in campo batte a domicilio l’Atletico Siracusa e balza momentaneamente in testa al girone aretuseo di 3 Categoria.

Gli uomini di mister Menta, privi del centrale Cageggi e di bomber Martines, entrambi infortunati, scendono in campo con la seguente formazione (vedi distinta). Le due compagini ottimamente schierate inizialmente si studiano, in attesa di darsi battaglia. La formazione aretusea che presenta numerosi elementi di esperienza, cerca di scardinare, fin dai primi minuti la retroguardia biancazzurra, che dal canto suo si difende con ordine, grazie al feeling tra Simone Sgroi e Vacanti. In avanti la squadra di casa prova a pungere con delle sortite offensive veloci, cercando di sfruttare l’imprevedibilitaà di Di Guardo e l’esperienza di capitan Cammarata, proprio il numero 9 biancazzurro, al 20esimo ha la palla del vantaggio a un metro dalla porta, ma la spreca con molto rammarico. Nonostante i tentativi il risultato non si schioda dallo 0-0

L’equilibrio del match tuttavia si sblocca al 25esimo, quando Di Guardo, servito in area con un cross al bacio di Nibali è bravo a battere il portiere avversario con un preciso colpo di testa che si insacca alle sue spalle 1-0. L’atletico Siracusa, a questo punto della gara si getta a capofitto in avanti alla ricerca del pareggio, ci provano Gregorini, Alì e Sbriglio (il più attivo dei suoi) a battere Gimmillaro, che risulta impenetrabile, anche quando, poco prima della fine della prima frazione, il direttore di gara assegna un penalty, per un fallo dello stesso numero 1 locale, uscito a valanga sull’attaccante avversario. Sul dischetto va il capitano della formazione ospite, Luca Cocola, che si fa ipnotizzare dal balzo felino del 18enne estremo difensore, che neutralizza dunque il rigore mantenendo la sua rete inviolata.

Nel secondo tempo il Carlentini è deciso a chiudere la contesa e riesce a raddoppiare intorno al 10′ grazie al goal di capitan Cammarata, cinico e freddo come sempre sotto porta. I padroni di casa potrebbero accrescere il proprio vantaggio, nei restanti minuti ma mancano di necessario cinismo per poter chiudere la partita, ci provano in successione ancora Cammarata, Mazzone e Messina. Il match resta così equilibrato e l’Atletico Siracusa ci crede, ma ogni tentativo degli aretusei risulta vano. I biancazzurri cercano col passare dei minuti, di tenere il pallino del gioco, al fine di gestire il risultato, la squadra di casa gioca col cronometro e all’93esimo chiude la partita, grazie al rigore realizzato dell’esperto Pidatella, bravo a battere il portiere avversario, che pure aveva intuito, 3-0. A tempo praticamente scaduto arriva il goal della bandiera per gli ospiti che fissa il risultato finale sul 3-1, finisce così. Un ottima prestazione da parte del team del presidente Scalisi, al cospetto di un avversario esperto e molto valido che non nasconde velleità di promozione. La strada da fare è ancora lunga, occorre pensare partita dopo partita. I biancazzurri, dopo la pausa di questa settimana, saranno attesi dal temibile Sortino, da sfidare in trasferta, domenica 27 novembre alle ore 15.00.

Please follow and like us:
error0
fb-share-icon20
Tweet 20
fb-share-icon20
Visualizzazioni: 758

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *